Precisazioni a proposito dell’inquinamento della costa cilentana

Postato da
|

Da vari fratelli sono giunte richieste di chiarimento riguardo al possibile inquinamento delle acque marine nella zona in cui andremo a fare campeggio: vogliamo quindi offrire alcune precisazioni.

Da sempre la costa cilentana è soggetta a inquinamenti, perlopiù di natura abusiva. Si tratta di eventi non prevedibili e purtroppo non eccezionali, che producono inquinamenti transitori. Il sito dell’ARPA Campania riporta i dati del 2016 per aprile, maggio, giugno e luglio: in maggio, in corrispondenza della spiaggia del nostro campeggio, si è verificato un superamento dei valori soglia che in giugno e luglio non si è ripresentato.

Il rischio è sostanzialmente quello di contrarre un disturbo gastrointestinale. Se si ripetesse l’inquinamento di maggio, si può ipotizzare un modesto aumento aumento del rischio – sempre presente nella vita di campeggio – di una diarrea. In questo contesto, “modesto” significa che se nel campo abbiamo per ipotesi 5 persone con la diarrea, in media ne potremmo avere una in più. I bambini sono più esposti, e debbono ricevere quindi maggiore attenzione, come sempre d’altra parte.

Per quanto riguarda le contromisure, ci stiamo attivando come segue:

1) Ci stiamo muovendo per trovare il modo di far fare dei test aggiuntivi all’ARPA. Sappiamo che ciò è possibile, se si trova il canale giusto: una sorella sarà in loco da domani per verificare questa possibilità. Stiamo anche indagando la possibilità di far fare controlli aggiuntivi da laboratori privati.

2) Arrivando sulla spiaggia con la navetta e girando a destra (non quindi verso la foce del Sele, ma dall’altra parte) a esattamente 825 metri inizia la zona dichiarata blu dall’ARPA, nella quale non sono stati segnalati inquinamenti negli ultimi anni. Ovviamente non c’è una riga netta – di qua inquinato, di là pulito – quindi qualsiasi spostamento in questa direzione ci allontana dalle segnalazioni di rischio.

3) Il campeggio è dotato di una vasta piscina presso la quale abbiamo ingressi a prezzi molto scontati, 50 centesimi a ingresso.

4) Stiamo valutando i costi e la possibilità di estendere il servizio navette, almeno in certe ore, verso spiagge a 2-3 km dal campeggio in zona sicuramente blu.

Malgrado questo possibile rischio, vi invitiamo a venire al campeggio più numerosi che mai. Il campo è un tempo speciale, dedicato non solo al mare e al riposo, ma soprattutto all’incontro con il Signore, che con forza ci chiama dalla morte alla vita dicendo: Ossa inaridite, udite la parola del Signore. Così dice il Signore Dio a queste ossa: Ecco, io faccio entrare in voi lo spirito e rivivrete”.

Aggiungi un commento

Devi essere autenticato per commentare.