Video e Foto

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Testimonianze

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Pubblicazioni

Domenica 23 marzo 2014

Si è tenuta oggi, presso il Seminario Diocesano di Cassano Allo Ionio, la Giornata Comunitaria mensile delle Fraternità.

Tema del giorno : “L’Eucarestia ci educa all’ascolto”.

Per ciascuno di noi il dono di Dio è l’incontro con Gesù.

Si è meditata la lettera di Giacomo al capitolo 1 versetti 18-25.

“Fratelli miei, ognuno sia pronto ad ascoltare, lento a parlare, lento all’ira”.

La Radice del silenzio, dal termine ebraico, “Assurdo”.

In S. Francesco d’Assisi il suo parlare non è mai stato un discorso di brani biblici, ma nei suoi discorsi era trasparente la presenza di Dio, nella naturalezza con cui si esprimeva.

Lenti all’ira: “…non compie ciò che è giusto davanti a Dio”

L’ira di Dio e l’ira dell’uomo.

L’ira di Dio: Espressione della Giustizia di Dio; ne è la sua manifestazione, il suo compimento; è la distruzione del male e dono del bene. Non condanna la persona ma condanna il male che usa la persona.

L’ira dell’uomo: non toglie il male e dona il bene, ma distrugge la persona.

Differenza tra Insegnante e Maestro:

Insegnante: è colui che fa prendere la penna, aprire il libro e spiegare ciò che viene letto;

Maestro: è colui che fa deporre la penna, chiudere il libro e ci educa all’ascolto.

Gesù sulla croce vive il silenzio cioè “l’Assurdo”; non ode più la voce del Padre “Mio Dio, Mio Dio perchè mi hai abbandonato?”. Però si abbandona fiducioso nelle mani del Padre.

Senza silenzio non si ascolta, non si riceve la parola.

S. Agostino diceva : “Quando il Verbo di Dio cresce le parole dell’uomo vengono meno”

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Giornate Comunitarie

 

Papa-Francesco-il-lavoro-e-la-giustizia-sociale_h_partb

Servizio

  • Giornata Comunitaria del 15 marzo 2015 c/o Seminario Diocesano

Relatore : Giuseppe Nazzaro (Giona 2,3.10)

Is 45,20-25; Mc 1,31; Prov. 3,10-12.20-23; 2 Sam 7,25-29; Sap 2,18;

  • Giornata Comunitaria del 17 maggio 2015 c/o Seminario Diocesano

Relatore : Don Nicola Mobilio

  • Tema: “Maria donna fedele e discepola obbediente”

Is 43,1-3; Geremia 31, 31.33-34; Malachia 3,1-6a

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Adorazione

  • Adorazione Eucaristica di Mercoledì 21 gennaio 2015

7Evita invece le favole profane, roba da vecchie donnicciole. Allénati nella vera fede, 8perché l’esercizio fisico è utile a poco, mentre la vera fede è utile a tutto, portando con sé la promessa della vita presente e di quella futura. 9Questa parola è degna di fede e di essere accolta da tutti. 10Per questo infatti noi ci affatichiamo e combattiamo, perché abbiamo posto la nostra speranza nel Dio vivente, che è il salvatore di tutti gli uomini, ma soprattutto di quelli che credono. (1 Tm 4,7-10)

 

  • Adorazione Eucaristica di Mercoledì 4 febbraio 2015

3Da questo sappiamo di averlo conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. 4Chi dice: «Lo conosco», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e in lui non c’è la verità. 5Chi invece osserva la sua parola, in lui l’amore di Dio è veramente perfetto. Da questo conosciamo di essere in lui. 6Chi dice di rimanere in lui, deve anch’egli comportarsi come lui si è comportato. (1 Gv 2,3-6)

5 Poi aggiunse: «Se uno di voi ha un amico e va da lui a mezzanotte a dirgli: Amico, prestami tre pani, 6 perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da mettergli davanti; 7 e se quegli dall’interno gli risponde: Non m’importunare, la porta è già chiusa e i miei bambini sono a letto con me, non posso alzarmi per darteli; 8 vi dico che, se anche non si alzerà a darglieli per amicizia, si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono almeno per la sua insistenza. 9 Ebbene io vi dico: Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. 10 Perché chi chiede ottiene, chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto. (Lc 11,5-10)

  • Adorazione Eucaristica di Mercoledì 11 marzo 2015

1,1 Beato l’uomo che non segue il consiglio degli empi, non indugia nella via dei peccatori
e non siede in compagnia degli stolti; 2 ma si compiace della legge del Signore, la sua legge medita giorno e notte. 3 Sarà come albero piantato lungo corsi d’acqua, che darà frutto a suo tempo e le sue foglie non cadranno mai; riusciranno tutte le sue opere. 4 Non così, non così gli empi: ma come pula che il vento disperde; 5 perciò non reggeranno gli empi nel giudizio, né i peccatori nell’assemblea dei giusti. 6 Il Signore veglia sul cammino dei giusti,
ma la via degli empi andrà in rovina (Salmo 31 , 1-5)

19 Perché il povero non sarà dimenticato, la speranza degli afflitti non resterà delusa.
20 Sorgi, Signore, non prevalga l’uomo: davanti a te siano giudicate le genti. (Salmo 33 19,20)

1 Le anime dei giusti, invece, sono nelle mani di Dio, nessun tormento le toccherà.
2 Agli occhi degli stolti parve che morissero;la loro fine fu ritenuta una sciagura, 3 la loro partenza da noi una rovina, ma essi sono nella pace. 4 Anche se agli occhi degli uomini subiscono castighi, la loro speranza è piena di immortalità. 5 Per una breve pena riceveranno grandi benefici, perché Dio li ha provati e li ha trovati degni di sé: (Sapienza 3 1,5)

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Preghiera di Lode

  • Preghiera di Lode di Sabato 07 febbraio 2015

Ma io vi dico

33Così dice il Signore degli eserciti: «Sono oppressi insieme i figli d’Israele e i figli di Giuda; tutti quelli che li hanno deportati li trattengono e rifiutano di lasciarli andare. 34Ma il loro vendicatore è forte, Signore degli eserciti è il suo nome. Egli sosterrà efficacemente la loro causa, renderà tranquilla la terra e sconvolgerà gli abitanti di Babilonia(Ger 50,33-34)

14Non lasciatevi legare al giogo estraneo dei non credenti. Quale rapporto infatti può esservi fra giustizia e iniquità, o quale comunione fra luce e tenebre? 15Quale intesa fra Cristo e Bèliar, o quale collaborazione fra credente e non credente? 16Quale accordo fra tempio di Dio e idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come Dio stesso ha detto: Abiterò in mezzo a loro e con loro camminerò e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo. 17Perciò uscite di mezzo a loro e separatevi, dice il Signore, non toccate nulla d’impuro. E io vi accoglierò 18e sarò per voi un padre e voi sarete per me figli e figlie, dice il Signore onnipotente. (2 Cor 6,14-18)

1Aspirate alla carità. Desiderate intensamente i doni dello Spirito, soprattutto la profezia. 2Chi infatti parla con il dono delle lingue non parla agli uomini ma a Dio poiché, mentre dice per ispirazione cose misteriose, nessuno comprende. 3Chi profetizza, invece, parla agli uomini per loro edificazione, esortazione e conforto. 4Chi parla con il dono delle lingue edifica se stesso, chi profetizza edifica l’assemblea. 5Vorrei vedervi tutti parlare con il dono delle lingue, ma preferisco che abbiate il dono della profezia. In realtà colui che profetizza è più grande di colui che parla con il dono delle lingue, a meno che le interpreti, perché l’assemblea ne riceva edificazione. (1 Cor 14,1-5)

 

  • Preghiera di Lode di Sabato 28 febbraio 2015

 

11 Infatti io so i pensieri che medito per voi”, dice il SIGNORE: “pensieri di pace e non di male, per darvi un avvenire e una speranza. 12 Voi m’invocherete, verrete a pregarmi e io vi esaudirò. 13 Voi mi cercherete e mi troverete, perché mi cercherete con tutto il vostro cuore; (Ger 29,11-13)

10 “sia noto a tutti voi e a tutto il popolo d’Israele che nel nome di Gesù Cristo il Nazareno,+ che voi metteste al palo*+ ma che Dio ha destato dai morti,+ mediante lui* quest’[uomo] sta sano qui davanti a voi. 11 Questa è ‘la pietra, che è stata da voi edificatori considerata di nessun conto, la quale è divenuta la testa dell’angolo’.+12 Inoltre, non c’è salvezza in nessun altro, poiché non c’è sotto il cielo nessun altro nome+ dato fra gli uomini mediante cui dobbiamo essere salvati”.+13 Or vedendo essi la franchezza di Pietro e Giovanni, e avendo compreso che erano uomini illetterati e comuni,+ si meravigliavano. E riconoscevano a loro riguardo che erano stati con Gesù; (Atti 4,10-13)

13Ascoltatemi, figli santi, e crescete come una rosa che germoglia presso un torrente. 14Come incenso spargete buon profumo,fate sbocciare fiori come il giglio,alzate la voce e cantate insieme,benedite il Signore per tutte le sue opere. (Sir 39, 13-14)

 

  • Preghiera di Lode di Sabato 7 marzo 2015

16 Venuta intanto la sera, i suoi discepoli scesero al mare 17 e, saliti in una barca, si avviarono verso l’altra riva in direzione di Cafarnao. Era ormai buio, e Gesù non era ancora venuto da loro. 18 Il mare era agitato, perché soffiava un forte vento. 19 Dopo aver remato circa tre o quattro miglia, videro Gesù che camminava sul mare e si avvicinava alla barca, ed ebbero paura. 20 Ma egli disse loro: «Sono io, non temete». 21 Allora vollero prenderlo sulla barca e rapidamente la barca toccò la riva alla quale erano diretti. (Gv 6,16-21)

16 Il Signore ruggisce da Sion e da Gerusalemme fa sentire la sua voce; tremano i cieli e la terra. Ma il Signore è un rifugio al suo popolo, una fortezza per gli Israeliti. 17 Voi saprete che io sono il Signore vostro Dio che abito in Sion, mio monte santo e luogo santo sarà Gerusalemme; per essa non passeranno più gli stranieri. (Gioele 4,16-17)

  • Preghiera di Lode di Sabato 14 marzo 2015 (festa del ringraziamento Rns )

14 Ecco verranno giorni – oracolo del Signore – nei quali io realizzerò le promesse di bene che ho fatto alla casa di Israele e alla casa di Giuda. 15 In quei giorni e in quel tempo farò germogliare per Davide un germoglio di giustizia; egli eserciterà il giudizio e la giustizia sulla terra. 16 In quei giorni Giuda sarà salvato e Gerusalemme vivrà tranquilla. Così sarà chiamata: Signore-nostra-giustizia. (Geremia 33,14-16)

 

  • Preghiera di Lode di Sabato 02 Maggio 2015

2 Così parla il SIGNORE che ti ha fatto, che ti ha formato fin dal seno materno, colui che ti soccorre: “Non temere, Giacobbe mio servo, o Iesurun che io ho scelto!” 3 Io infatti spanderò le acque sul suolo assetato e i ruscelli sull’arida terra; spanderò il mio Spirito sulla tua discendenza e la mia benedizione sui tuoi rampolli; 4 essi germoglieranno come in mezzo all’erba, come salici in riva a correnti d’acque.5 L’uno dirà: “Io sono del SIGNORE”,l’altro si chiamerà Giacobbe,e un altro scriverà sulla sua mano: “Del SIGNORE”,e si onorerà di portare il nome d’Israele (Is 44,2-5)

18 Quale Dio è come te,che perdoni l’iniquità e passi sopra alla colpa del resto della tua eredità? Egli non serba la sua ira per sempre,perché si compiace di usare misericordia.
19 Egli tornerà ad avere pietà di noi,metterà sotto i suoi piedi le nostre colpe e getterà in fondo al mare tutti i nostri peccati. (Michea 7,18-19)

9 In quel giorno, si dirà:«Ecco, questo è il nostro Dio; in lui abbiamo sperato,ed egli ci ha salvati.Questo è il SIGNORE in cui abbiamo sperato;esultiamo, rallegriamoci per la sua salvezza!» 10 Infatti la mano del SIGNORE riposerà su questo monte,mentre Moab sarà trebbiato sulla sua terra come si pigia la paglia nel letamaio.(Is 25,9-10a)

24 perchè converta il cuore dei padri verso i figli e il cuore dei figli verso i padri . (Malachia 3,24a)

 

  • Preghiera di Lode di Sabato 30 Maggio 2015

In realtà, noi viviamo nella carne ma non militiamo secondo la carne. Infatti le armi della nostra battaglia non sono carnali, [4] ma hanno da Dio la potenza di abbattere le fortezze,
[5] distruggendo i ragionamenti e ogni baluardo che si leva contro la conoscenza di Dio, e rendendo ogni intelligenza soggetta all’obbedienza al Cristo. (2Cor 10,3-5)

Rispose Gesù: “In verità vi dico: Se avrete fede e non dubiterete, non solo potrete fare ciò che è accaduto a questo fico, ma anche se direte a questo monte: Levati di lì e gettati nel mare, ciò avverrà. [22] E tutto quello che chiederete con fede nella preghiera, lo otterrete”. (Mt 21,21-22)

Affida al Signore la tua attività e i tuoi progetti riusciranno. (Proverbi 16,3)

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Discepolato

CAMMINO DI DISCEPOLATO I° TAPPA:
Continue reading

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Cenacolo

Come il Signore ci ha parlato, nei vari appuntamenti delle tappe, durante il Cammino della Comunità Magnificat 2013-2014 “Ma io vi dico: siate perfetti” .

I° Tappa : "Ma Io vi dico"

Come il Signore ci ha parlato: Salmo 1,3; 1Pt 2,1-3; 1Ts 4,1-3.8; Eb 2,1-4 2Cor 4,13-16; Gv 14,1-6; 1Gv 4,7-10.

II° Tappa : "Non Uccidere"

Come il Signore ci ha parlato: Michea 5,1; Quolet 4,7-13; 1Gv 1,5-7; Mc 9,35; Gv 13,4-17.

III° Tappa : "Non commetterai adulterio"

Come il Signore ci ha parlato: Ez 17,22-24; Is 9,1-3; Mc 7,14-23; Proverbi 4,23-27; 2Tm 4,1-5; Atti 19,20;

IV° Tappa : "Non Spergiurare"

Come il Signore ci ha parlato: Lc 5,4-6; Gc 2,5; 1Pt 5,2a; Ger 18,6; Gv 18,37; Col 2,6-8; 1Ts 4,1; Sir 24,18;


Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Predicazione

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment

Ministeri

Posted in Fraternità di Cassano | Leave a comment