PREGHIERA COMUNITARIA 18 GENNAIO 2017

Tobia 14,5-7

 Poi di nuovo Dio avrà pietà di loro e li ricondurrà nel paese d’Israele. Essi ricostruiranno il tempio, ma non uguale al primo, finché sarà completo il computo dei tempi. Dopo, torneranno tutti dall’esilio e ricostruiranno Gerusalemme nella sua magnificenza e il tempio di Dio sarà ricostruito, come hanno preannunziato i profeti di Israele.  Tutte le genti che si trovano su tutta la terra si convertiranno e temeranno Dio nella verità. Tutti abbandoneranno i loro idoli, che li hanno fatti errare nella menzogna, e benediranno il Dio dei secoli nella giustizia.  Tutti gli Israeliti che saranno scampati in quei giorni e si ricorderanno di Dio con sincerità, si raduneranno e verranno a Gerusalemme e per sempre abiteranno tranquilli il paese di Abramo, che sarà dato in loro possesso. Coloro che amano Dio nella verità gioiranno; coloro invece che commettono il peccato e l’ingiustizia spariranno da tutta la terra.

Marco 4,21-23

 Diceva loro: «Si porta forse la lampada per metterla sotto il moggio o sotto il letto? O piuttosto per metterla sul lucerniere?  Non c’è nulla infatti di nascosto che non debba essere manifestato e nulla di segreto che non debba essere messo in luce.  Se uno ha orecchi per intendere, intenda!».

Siracide 2,4-9

Accetta quanto ti capita, sii paziente nelle vicende dolorose, perché con il fuoco si prova l’oro,e gli uomini ben accetti nel crogiuolo del dolore.Affidati a lui ed egli ti aiuterà;segui la via diritta e spera in lui.Quanti temete il Signore, aspettate la sua misericordia non deviate per non cadere. Voi che temete il Signore, confidate in lui; il vostro salario non verrà meno.Voi che temete il Signore, sperate i suoi benefici,la felicità eterna e la misericordia.

Geremia 42,11

Non temete il re di Babilonia, che vi incute timore; non temetelo – dice il Signore – perché io sarò con voi per salvarvi e per liberarvi dalla sua mano.

Luca 4,17-19

Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; apertolo trovò il passo dove era scritto: Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione,e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione
e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi,
e predicare un anno di grazia del Signore.

Matteo 2,9-10

Udite le parole del re, essi partirono. Ed ecco la stella, che avevano visto nel suo sorgere, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino.   Al vedere la stella, essi provarono una grandissima gioia.

This entry was posted in notizie. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento