PREGHIERA COMUNITARIA 10 MAGGIO 2017

Isaia 45,4-5

Per amore di Giacobbe mio servo e di Israele mio eletto io ti ho chiamato per nome,
ti ho dato un titolo sebbene tu non mi conosca. Io sono il Signore e non v’è alcun altro;
fuori di me non c’è dio; ti renderò spedito nell’agire, anche se tu non mi conosci,

Isaia 10,27

In quel giorno sarà tolto il suo fardello dalla tua spalla e il suo giogo cesserà di pesare sul tuo collo.

Daniele 6,28

Egli salva e libera, fa prodigi e miracoli in cielo e in terra: egli ha liberato Daniele dalle fauci dei leoni».

Matteo 7,24-27

Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia.   Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata sopra la roccia.  Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, è simile a un uomo stolto che ha costruito la sua casa sulla sabbia.  Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde, e la sua rovina fu grande».

This entry was posted in notizie. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento