PREGHIERA COMUNITARIA 5 SETTEMBRE 2018

Salmi 70,1-6

In te mi rifugio, Signore ,ch’io non resti confuso in eterno. Liberami, difendimi per la tua giustizia,porgimi ascolto e salvami. Sii per me rupe di difesa,baluardo inaccessibile, poiché tu sei mio rifugio e mia fortezza. Mio Dio, salvami dalle mani dell’empio, dalle mani dell’iniquo e dell’oppressore. Sei tu, Signore, la mia speranza, la mia fiducia fin dalla mia giovinezza. Su di te mi appoggiai fin dal grembo materno, dal seno di mia madre tu sei il mio sostegno; a te la mia lode senza fine.

Luca 3,21-22

 Quando tutto il popolo fu battezzato e mentre Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì   e scese su di lui lo Spirito Santo in apparenza corporea, come di colomba, e vi fu una voce dal cielo: «Tu sei il mio figlio prediletto, in te mi sono compiaciuto».

Marco 16,15-20

Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura.   Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato.   E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove,  prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno». Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e sedette alla destra di Dio. Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore operava insieme con loro e confermava la parola con i prodigi che l’accompagnavano.

Lamentazioni 3,22-25

Le misericordie del Signore non sono finite ,non è esaurita la sua compassione; esse son rinnovate ogni mattina, grande è la sua fedeltà. «Mia parte è il Signore – io esclamo – per questo in lui voglio sperare». Buono è il Signore con chi spera in lui, con l’anima che lo cerca.

This entry was posted in notizie. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento