Preghiera Comunitaria del 6 Novembre 2017

Sal. 67 (66)

2 Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
su di noi faccia splendere il suo volto;

3 perché si conosca sulla terra la tua via,
la tua salvezza fra tutte le genti.

4 Ti lodino i popoli, o Dio,
ti lodino i popoli tutti.

5 Gioiscano le nazioni e si rallegrino,
perché tu giudichi i popoli con rettitudine,
governi le nazioni sulla terra.

6 Ti lodino i popoli, o Dio,
ti lodino i popoli tutti.

7 La terra ha dato il suo frutto.
Ci benedica Dio, il nostro Dio,

8 ci benedica Dio e lo temano
tutti i confini della terra.

Giac. 2; 10-13

10Poiché chiunque osservi tutta la Legge, ma la trasgredisca anche in un punto solo, diventa colpevole di tutto; 11infatti colui che ha detto: Non commettere adulterio, ha detto anche: Non uccidere. Ora se tu non commetti adulterio, ma uccidi, ti rendi trasgressore della Legge.12Parlate e agite come persone che devono essere giudicate secondo una legge di libertà, perché 13il giudizio sarà senza misericordia contro chi non avrà avuto misericordia. La misericordia ha sempre la meglio sul giudizio.

Gdt. 16; 1-2

1 Giuditta disse:
«Intonate un inno al mio Dio con i tamburelli,
cantate al Signore con i cimbali,
componete per lui un salmo di lode;
esaltate e invocate il suo nome!
2Poiché il Signore è il Dio che stronca le guerre;
ha posto il suo accampamento in mezzo al popolo,
mi ha salvata dalle mani dei miei persecutori.

1Cr. 29; 1

1 Il re Davide disse a tutta l’assemblea: «Salomone, mio figlio, il solo che Dio ha scelto, è giovane e inesperto, mentre l’impresa è grandiosa, perché l’edificio non è per un uomo ma per il Signore Dio

Posted in Avvisi, Citazioni | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 16 novembre 2015

At 17, 24-29

24Il Dio che ha fatto il mondo e tutto ciò che contiene, che è Signore del cielo e della terra, non abita in templi costruiti da mani d’uomo 25né dalle mani dell’uomo si lascia servire come se avesse bisogno di qualche cosa: è lui che dà a tutti la vita e il respiro e ogni cosa. 26Egli creò da uno solo tutte le nazioni degli uomini, perché abitassero su tutta la faccia della terra. Per essi ha stabilito l’ordine dei tempi e i confini del loro spazio 27perché cerchino Dio, se mai, tastando qua e là come ciechi, arrivino a trovarlo, benché non sia lontano da ciascuno di noi. 28In lui infatti viviamo, ci muoviamo ed esistiamo, come hanno detto anche alcuni dei vostri poeti: “Perché di lui anche noi siamo stirpe”.
29Poiché dunque siamo stirpe di Dio, non dobbiamo pensare che la divinità sia simile all’oro, all’argento e alla pietra, che porti l’impronta dell’arte e dell’ingegno umano.

Na 1, 7-8

 7Buono è il Signore, un asilo sicuro
nel giorno dell’angoscia.
Iod Si prende cura di chi si rifugia in lui
 8anche quando l’inondazione avanza.
Caf Distrugge chi insorge contro di lui,
i suoi nemici insegue nelle tenebre.

Sal 28(27),6-8

Sia benedetto il Signore,
che ha dato ascolto alla voce della mia supplica.

 7 Il Signore è mia forza e mio scudo,
in lui ha confidato il mio cuore.
Mi ha dato aiuto: esulta il mio cuore,
con il mio canto voglio rendergli grazie.

8 Forza è il Signore per il suo popolo,
rifugio di salvezza per il suo consacrato.

Posted in Avvisi | Leave a comment

“Il buon samaritano” – II catechesi del cammino 2015

P. ValterFile audio della catechesi “Il buon samaritano”  tenuta da Padre Valter Arrigoni

  audio2P. Valter Ins. Buon Samaritano 13.11.2015

Posted in Avvisi, eventi | Tagged , , , , | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 9 novembre 2015

Ger 30, 10-11
10Ma tu non temere, Giacobbe, mio servo
- oracolo del Signore -,
non abbatterti, Israele,
perché io libererò te dalla terra lontana,
la tua discendenza dalla terra del suo esilio.
Giacobbe ritornerà e avrà riposo,
vivrà tranquillo e nessuno lo molesterà,
11perché io sono con te per salvarti.
Oracolo del Signore.
Sterminerò tutte le nazioni
tra le quali ti ho disperso,
ma non sterminerò te;
ti castigherò secondo giustizia,
non ti lascerò del tutto impunito.

Mt 12,46-50
46Mentre egli parlava ancora alla folla, ecco, sua madre e i suoi fratelli stavano fuori e cercavano di parlargli. 47Qualcuno gli disse: “Ecco, tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e cercano di parlarti”. 48Ed egli, rispondendo a chi gli parlava, disse: “Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?”. 49Poi, tendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: “Ecco mia madre e i miei fratelli! 50Perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, egli è per me fratello, sorella e madre”.

Posted in Avvisi | Leave a comment

Preghiera Comunitaria del 2 Novembre 2015

Fil. 2, 13-16
13È Dio infatti che suscita in voi il volere e l’operare secondo il suo disegno d’amore. 14Fate tutto senza mormorare e senza esitare, 15per essere irreprensibili e puri, figli di Dio innocenti in mezzo a una generazione malvagia e perversa. In mezzo a loro voi risplendete come astri nel mondo, 16tenendo salda la parola di vita. Così nel giorno di Cristo io potrò vantarmi di non aver corso invano, né invano aver faticato.

Ger. 18,6
6«Forse non potrei agire con voi, casa d’Israele, come questo vasaio? Oracolo del Signore. Ecco, come l’argilla è nelle mani del vasaio, così voi siete nelle mie mani, casa d’Israele.

Posted in Citazioni | Leave a comment

Preghiera Comunitaria del 19.10.2015

Sir 2
1 Figlio, se ti presenti per servire il Signore,
preparati alla tentazione.
2 Abbi un cuore retto e sii costante ,
non ti smarrire nel tempo della prova.
3 Stai unito a lui senza separartene,
perché tu sia esaltato nei tuoi ultimi giorni.
4 Accetta quanto ti capita
e sii paziente nelle vicende dolorose,
5 perché l’oro si prova con il fuoco
e gli uomini ben accetti nel crogiolo del dolore.
Nelle malattie e nella povertà confida in lui.
6 Affidati a lui ed egli ti aiuterà,
raddrizza le tue vie e spera in lui.
7 Voi che temete il Signore, aspettate la sua misericordia
e non deviate, per non cadere.
8 Voi che temete il Signore, confidate in lui,
e la vostra ricompensa non verrà meno.
9 Voi che temete il Signore, sperate nei suoi benefici,
nella felicità eterna e nella misericordia,
poiché la sua ricompensa è un dono eterno e gioioso.
10 Considerate le generazioni passate e riflettete:
chi ha confidato nel Signore ed è rimasto deluso?
O chi ha perseverato nel suo timore e fu abbandonato?
O chi lo ha invocato e da lui è stato trascurato?
11 Perché il Signore è clemente e misericordioso,
perdona i peccati e salva al momento della tribolazione.

Is 43, 18-20
18«Non ricordate più le cose passate,
non pensate più alle cose antiche!
19 Ecco, io faccio una cosa nuova:
proprio ora germoglia, non ve ne accorgete?
Aprirò anche nel deserto una strada,
immetterò fiumi nella steppa.
20 Mi glorificheranno le bestie selvatiche,
sciacalli e struzzi,
perché avrò fornito acqua al deserto,
fiumi alla steppa,
per dissetare il mio popolo, il mio eletto.

 

Posted in Avvisi, Citazioni | Leave a comment

Giornata Comunitaria del 11.10.2015

Domenica 11 ottobre 2015 Giancarlo Giordano, della fraternità di Napoli-Pompei-Salerno, ha tenuto presso la sala San Francesco della parrocchia di Gesù e Maria di Foggia, un bellissimo insegnamento sulla Misericordia del Padre, tema fondante del cammino comunitario 2015/2016 oltre che dell’anno giubilare straordinario indetto da Papa Francesco.

L’insegnamento è stato preceduto da una breve rappresentazione canora dei “piccoli” della comunità, che ci hanno introdotto teneramente nel tema dell’insegnamento, e dalla preghiera comunitaria.

IMG-20151012-WA0007

Screenshot_3

Screenshot_2

IMG_20151011_110716 IMG_20151011_105531IMG_20151011_110734 IMG_20151011_105515IMG_20151011_105434 IMG_20151011_110741IMG_20151011_110757 IMG_20151011_110813IMG_20151011_112526          IMG_20151011_112558

Insegnamento Giancarlo Giordano

Dopo una “sobria” Agape fraterna

IMG-20151012-WA0005

nel pomeriggio c’è stata una breve condivisione di ciò che la Parola di Dio, attraverso l’insegnamento di Giancarlo, ha suscitato nei presenti.

A seguire Padre Valter ha celebrato la Santa Messa recitando come sempre una coinvolgente ed appassionata omelia, foriera di profonde riflessioni.

IMG_20151011_164144         IMG_20151011_164023

Omelia P. Valter

A lui vanno i nostri ringraziamenti oltre che il benvenuto per aver espresso il desiderio di far parte della nostra fraternità.

A Giancarlo va il nostro grazie per come ci ha accompagnati, attraverso un’attenta e profonda analisi della parabola del “figliol prodigo”, nel mistero della misericordia di Cristo, per scoprire attraverso Lui il volto misericordioso del Padre.

Un grazie va anche al Moderatore Generale della Comunità Magnificat, Daniele Mezzetti e alla prodiga moglie Alessandra Paluzzi che, insieme ai tanti fratelli di comunità delle fraternità limitrofe di Campobasso e San Severo e a gli altri provenienti da Martina Franca, hanno condiviso con noi questa bellissima esperienza. A tutti un arrivederci per condividere quanto prima una nuovo ed ulteriore incontro con Cristo attraverso la sua Parola.

 N.B.: per scaricare il file audio occorre cliccarci sopra. Si aprirà così una pagina web di colore nero dove troverete la barra media player per ascoltare il brano. A questo punto per salvare il file audio sul p.c. occorrerà puntare il mouse in un punto qualsiasi della barra e cliccarci sopra con il tasto destro del mouse; selezionando l’opzione: “salva video come” il file sarà salvato.

 

 

Posted in eventi | Tagged , , , | 1 Comment

Giornata Comunitaria del 11.10.2015

Ao_XNGuNm-bhgd_gYJwfQ3bX7eCWq9gUo7pKT1qUI542

Posted in Avvisi | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 05.10.2015

Gr. 11, 4-5

 che io imposi ai vostri padri quando li feci uscire dalla terra d’Egitto, dal crogiolo di ferro, dicendo: «Ascoltate la mia voce ed eseguite quanto vi comando; allora voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio, 5e potrò mantenere il giuramento fatto ai vostri padri di dare loro una terra dove scorrono latte e miele, come oggi possedete»». Io risposi: «Così sia, Signore!».

Gio. 1, 2-11

1 Fu rivolta a Giona, figlio di Amittài, questa parola del Signore:2«Àlzati, va’ a Ninive, la grande città, e in essa proclama che la loro malvagità è salita fino a me». 3Giona invece si mise in cammino per fuggire a Tarsis, lontano dal Signore. Scese a Giaffa, dove trovò una nave diretta a Tarsis. Pagato il prezzo del trasporto, s’imbarcò con loro per Tarsis, lontano dal Signore.
4Ma il Signore scatenò sul mare un forte vento e vi fu in mare una tempesta così grande che la nave stava per sfasciarsi. 5I marinai, impauriti, invocarono ciascuno il proprio dio e gettarono in mare quanto avevano sulla nave per alleggerirla. Intanto Giona, sceso nel luogo più in basso della nave, si era coricato e dormiva profondamente. 6Gli si avvicinò il capo dell’equipaggio e gli disse: «Che cosa fai così addormentato? Àlzati, invoca il tuo Dio! Forse Dio si darà pensiero di noi e non periremo». 
7Quindi dissero fra di loro: «Venite, tiriamo a sorte per sapere chi ci abbia causato questa sciagura». Tirarono a sorte e la sorte cadde su Giona. 8Gli domandarono: «Spiegaci dunque chi sia la causa di questa sciagura. Qual è il tuo mestiere? Da dove vieni? Qual è il tuo paese? A quale popolo appartieni?». 9Egli rispose: «Sono Ebreo e venero il Signore, Dio del cielo, che ha fatto il mare e la terra». 10Quegli uomini furono presi da grande timore e gli domandarono: «Che cosa hai fatto?». Infatti erano venuti a sapere che egli fuggiva lontano dal Signore, perché lo aveva loro raccontato. 
11Essi gli dissero: «Che cosa dobbiamo fare di te perché si calmi il mare, che è contro di noi?». Infatti il mare infuriava sempre più.

Posted in Avvisi | Leave a comment

Prteghiera Comunitaria del 28.09.2015

Ez. 39, 27-28

 27 Quando io li avrò ricondotti dai popoli e li avrò radunati dalle terre dei loro nemici e avrò mostrato in loro la mia santità, davanti a numerose nazioni, 28 allora sapranno che io sono il Signore, loro Dio, poiché, dopo averli condotti in schiavitù fra le nazioni, li avrò radunati nella loro terra e non ne avrò lasciato fuori neppure uno.

16 Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. 17 Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri.

Sir 39, 33-35

33«Le opere del Signore sono tutte buone;
egli provvederà a ogni necessità a suo tempo».
34 Non bisogna dire: «Questo è peggiore di quello».
Tutto infatti al tempo giusto sarà riconosciuto buono.
35 E ora cantate inni con tutto il cuore e con la bocca,
e benedite il nome del Signore

Posted in Avvisi | Leave a comment