La potenza della lode, da usare frequentemente

Postato da
|

La Lode

download

 Piccolo materiale usato durante un approfondimento ad uso interno della Comunità Magnificat  – Fraternità di Marti Cammino del discepolato 2015

Troverai qui un po di materiale su cosa è la lode, come si fa, come essa è presente nella Parola di Dio, nella liturgia, nelle parole di Papa Francesco.. Usa questo materiale per lodare a Dio con il tuo cuore: C’è una potenza enorme nella preghiera di lode!

  1. Cosa è la lode
  2. La lode in alcuni episodi della Parola di Dio
  3. la lode: cosa dice Papa Francesco
  4. La lode nella Liturgia
  5. Loda Dio con Francesco di Assisi
  6. I Salmi, usali per lodare!

Cosa è la lode

Lode= Parole con cui si celebra, si innalza, si esalta il merito di Dio.

Lodare è elogiare. E’ applaudire. E’ congratularsi. E’ parlare bene di qualcuno.

E’ FAR GRANDE,  esaltare.
Lodare è elogiare Dio – Padre, Figlio e Spirito Santo – per qualche motivo reale, chiaro, evidente, concreto.
Lodare è applaudire e congratularsi con Dio per le sue opere meravigliose, realizzate nel mondo, nell’uomo, in noi. Quando vediamo queste opere, rimaniamo meravigliati e il nostro cuore si esprime con la lode.

La lode è considerare che Dio è Dio e che noi siamo creature.

La lode in alcuni episodi della Parola di Dio

 

 Dio prende possesso del suo tempio2cro026a

[11]Ora avvenne che, usciti i sacerdoti dal Santo dei Santi,[12]mentre tutti i  leviti cantori, cioè Asaf, Eman, Idutun e i loro figli e fratelli, vestiti di bisso, con cembali, arpe e cetre stavano in piedi a oriente dell’altare e mentre presso di loro 120 sacerdoti suonavano le trombe, [13]avvenne che, quando i suonatori e i cantori fecero udire all’unisono la voce per lodare e celebrare il Signore e il suono delle trombe, dei cembali e degli altri strumenti si levò per lodare il Signore perché è buono, perché la sua grazia dura sempre, allora il tempio si riempì di una nube, cioè della gloria del Signore[14] I sacerdoti non riuscivano a rimanervi per il loro servizio a causa della nube, perché la gloria del Signore aveva riempito il tempio di Dio.

La lode liberò Paolo e Sila mentre erano in prigione.  . Ma la Bibbia dice che sulla mezzanotte Paolo e Sila, pregando, cantavano inni a Dio (Atti 16:25). E Dio li liberò.

23Dopo averli bastonati, li gettarono in prigione. AI carceriere raccomandarono di custodirli nel modo più sicuro possibile. 24Dinanzi a questi ordini, il carceriere prese Paolo e Sila, li gettò nella cella più interna della prigione e legò i loro piedi a grossi ceppi di legno.

Paolo e Sila liberati dal carcere

25Verso mezzanotte Paolo e Sila pregavano e cantavano inni di lode a Dio. Gli altri carcerati stavano ad ascoltare. 26All’improvviso ci fu un terremoto tanto forte che la prigione tremò fin dalle fondamenta. Tutte le porte si spalancarono di colpo e le catene dei carcerati si slegarono.

Vi dice il Signore: «Non temete e non spaventatevi davanti a questa moltitudine immensa, perché la guerra non riguarda voi, ma Dio. 16Domani, scendete contro di loro; ecco, saliranno per la salita di Sis. Voi li sorprenderete al termine della valle, di fronte al deserto di Ieruèl. 17Non toccherà a voi combattere in tale momento; fermatevi bene ordinati e vedrete la salvezza che il Signore opererà per voi, o Giuda e Gerusalemme. Non temete e non abbattetevi. Domani uscite loro incontro; il Signore sarà con voi»».

18Giòsafat s’inginocchiò con la faccia a terra; tutto Giuda e gli abitanti di Gerusalemme caddero davanti al Signore, per prostrarsi davanti a lui. 19I leviti, tra i figli dei Keatiti e i figli dei Coriti, si alzarono a lodare il Signore, Dio d’Israele, a piena voce.
20 La mattina dopo si alzarono presto e partirono per il deserto di Tekòa. Mentre si muovevano, Giòsafat si fermò e disse: «Ascoltatemi, Giuda e abitanti di Gerusalemme! Credete nel Signore, vostro Dio, e sarete saldi; credete nei suoi profeti e riuscirete». 21Quindi, consigliatosi con il popolo, mise i cantori del Signore e i salmisti, vestiti con paramenti sacri, schierati davanti agli uomini in armi, perché lodassero il Signore dicendo:
«Rendete grazie al Signore,
perché il suo amore è per sempre».

22Appena cominciarono i loro canti di esultanza e di lode, il Signore tese un agguato contro gli Ammoniti, i Moabiti e quelli della montagna di Seir, venuti contro Giuda, e furono sconfitti. 23Gli Ammoniti e i Moabiti insorsero contro gli abitanti della montagna di Seir per votarli allo sterminio e distruggerli. Quando ebbero finito con gli abitanti della montagna di Seir, contribuirono a distruggersi a vicenda. 2 cronache 20

PAPA

la lode: cosa dice Papa Francesco

La preghiera di lode è una preghiera cristiana per tutti noi!

“Sei capace di gridare quando segna un goal la tua squadra - ha detto il Pontefice -e non sei capace di cantare le lodi al Signore?” Papa Francesco si è soffermato sulla descrizione della festa improvvisata da Davide per il rientro dell’arca dell’alleanza così come è raccontata nella prima lettura della liturgia del giorno (2 Samuele, 6, 12-15 .17-19).

«Il re Davide — ha ricordato il Pontefice — immolò sacrifici in onore di Dio; pregò. Poi la sua preghiera è diventata esultanteera una preghiera di lode, di gioia. E incominciò a danzare. Dice la Bibbia: “Davide danzava con tutte le forze davanti al Signore”». E Davide era tanto gioioso nel rivolgere questa preghiera di lode che uscì «da ogni compostezza» e cominciò «a danzare davanti al Signore, ma con tutte le forze». Ecco, ha insistito il Papa, quella era «proprio la preghiera di lode».

Di fronte a questo episodio «ho pensato subito — ha confidato il Vescovo di Roma — a quella parola di Sara dopo aver partorito Isacco: “Il Signore mi ha fatto ballare di gioia”. Questa anziana di 90 anni ha ballato di gioia». Davide era giovane, ha ripetuto, ma anche lui «ballava, danzava davanti al Signore. Questo è un esempio di preghiera di lode».

Che è qualcosa di diverso dalla preghiera che, ha spiegato il Pontefice, solitamente eleviamo «per chiedere una cosa al Signore» o anche soltanto «per ringraziare il Signore», così come non è tanto difficile capire il senso della preghiera di adorazione.

Ma «la preghiera di lode — ha notato il Santo Padre — la lasciamo da parte». Per noi non è così spontanea. Alcuni, ha aggiunto, potrebbero pensare che si tratta di una preghiera «per quelli del rinnovamento dello spirito, non per tutti i cristiani. La preghiera di lode è una preghiera cristiana per tutti noi.

Nella messa, tutti i giorni, quando cantiamo ripetendo “Santo, Santo…”, questa è una preghiera di lode, lodiamo Dio per la sua grandezza perché è grande. E gli diciamo cose belle, perché a noi piace che sia così». E non importa essere buoni cantanti. Infatti, ha spiegato Papa Francesco, non è possibile pensare che «sei capace di gridare quando la tua squadra segna un gol e non sei capace di cantare le lodi al Signore, di uscire un po’ dal tuo contegno per cantare questo».

Lodare Dio «è totalmente gratuito» ha quindi proseguito. «Non chiediamo, non ringraziamo. Lodiamo: tu sei grande. “Gloria al Padre, al Figlio allo Spirito santo…”. Con tutto il cuore diciamo questo. È un atto anche di giustizia, perché lui è grande, è il nostro Dio. Pensiamo a una bella domanda che noi possiamo farci oggi: “Come va la mia preghiera di lode? Io so lodare il Signore? O quando prego il Gloria o il Sanctus lo faccio soltanto con la bocca e non con tutto il cuore? Cosa mi dice Davide danzando? e Sara che balla di gioia? Quando Davide entra in città, incomincia un’altra cosa: una festa. La gioia della lode ci porta alla gioia della festa». Festa che poi si allarga alla famiglia, «ognuno — è l’immagine proposta dal Pontefice — in casa sua a mangiare il pane, a festeggiare». Ma quando Davide rientra nel Palazzo, deve affrontare il rimprovero e il disprezzo di Michal, la figlia del re Saul: «“Ma tu non hai vergogna di fare quello che hai fatto? Come fare questa cosa, ballare davanti a tutti, tu il re? Non hai vergogna?”.

Io mi domando quante volte noi disprezziamo nei nostri cuori persone buone, gente buona che loda il Signore» così in modo spontaneo, così come le viene, senza seguire atteggiamenti formali. Ma nella Bibbia, ha ricordato il Papa, si legge che «Michal è rimasta sterile per tutta la vita per questo. Cosa vuol dire la Parola di Dio qui? Che la gioia, che la preghiera di lode ci fa fecondi. Sara ballava nel momento grande della sua fecondità a novant’anni! La fecondità dà la lode al Signore». L’uomo o la donna che lodano il Signore, che pregano lodando il Signore — e quando lo fanno sono felici di dirlo — e si rallegrano «quando cantano il Sanctus nella messa» sono un uomo o una donna fecondi. Invece, ha aggiunto il Pontefice, quelli che «si chiudono nella formalità di una preghiera fredda, misurata, così, forse finiscono come Michal, nella sterilità della sua formalità. Pensiamo e immaginiamo Davide che danza con tutte le forze davanti al Signore. Pensiamo che bello è fare le preghiere di lode. Forse ci farà bene ripetere oggi le parole del salmo che abbiamo pregato, il 23: Alzate o porte la vostra fronte, alzatevi soglie antiche ed entri il re della gloria, il Signore forte e valoroso è il re della gloria. Alzate o porte la vostra fronte. Chi è mai questo re della gloria? È il Signore degli eserciti, il Signore della vittoria». Questa deve essere la nostra preghiera di lode e, ha concluso, quando la eleviamo al Signore dobbiamo «dire al nostro cuore: “Alzati cuore, perché stai davanti al re della gloria”».

La lode nella Liturgia

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo.

I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.

Osanna nell’alto dei cieli.

Benedetto colui che viene nel nome del Signore.

Osanna nell’alto dei cieli.

Gloria a Dio nell’alto dei cieli

e pace in terra agli uomini di buona volontà.

Noi ti lodiamo, ti benediciamo,

ti adoriamo, ti glorifichiamo,

ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa,
Signore Dio, Re del cielo, Dio Padre onnipotente.
Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo,

Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre;
tu che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi;
tu che togli i peccati del mondo, accogli la nostra supplica;
tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi.
Perché tu solo il Santo, tu solo il Signore, tu solo l’Altissimo:
Gesù Cristo, con lo Spirito Santo nella gloria di Dio Padre.

 

Tuo e’ il regno tua la potenza e la gloria nei secoli

10150778_476503552451230_4123589210783983211_n

Loda Dio con Francesco di Assisi

Lodi di Dio Altissimo
Tu sei santo, Signore Dio unico,
che compi meraviglie.
Tu sei forte. Tu sei grande. Tu sei altissimo.
Tu sei Re onnipotente, tu Padre santo,
Re del cielo e della terra.Tu sei Trino e Uno, Signore Dio degli dei,
Tu sei bene, ogni bene, sommo bene,
Signore Dio, vivo e vero.
Tu sei amore, carità. Tu sei sapienza.
Tu sei umiltà. Tu sei pazienza.
Tu sei bellezza. Tu sei mansuetudine
Tu sei sicurezza. Tu sei quiete.
Tu sei gaudio e letizia. Tu sei speranza nostra.
Tu sei giustizia. Tu sei temperanza.

Tu sei ogni nostra sufficiente ricchezza.
Tu sei bellezza. Tu sei mansuetudine.
Tu sei protettore. Tu sei custode e difensore nostro.
Tu sei fortezza. Tu sei refrigerio.
Tu sei speranza nostra. Tu sei fede nostra .
Tu sei carità nostra. Tu sei completa dolcezza nostra.
Tu sei nostra vita eterna,

grande e ammirabile Signore,
Dio onnipotente, misericordioso Salvatore.

 

Santo, santo, santo il Signore Iddio onnipotente,

che è, che era e che verrà;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Tu sei degno, Signore Dio nostro,

di ricevere la lode, la gloria

e l’onore e la benedizione;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Degno è l’Agnello, che è stato immolato

di ricevere potenza e divinità,

sapienza e fortezza,

onore e gloria e benedizione;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Benediciamo il Padre e il Figlio con lo Spirito Santo;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Benedite il Signore, opere tutte del Signore;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Date lode al nostro Dio voi tutti suoi servi

voi che temete Dio, piccoli e grandi;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Lodino lui, glorioso, i cieli e la terra;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

E ogni creatura che è nel cielo

e sopra la terra e sotto terra

e il mare e le creature che sono in esso;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo;

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Come era nel principio e ora e sempre

e nei secoli dei secoli. Amen.

 

Benediciamo il Signore Iddio

Benediciamo il Signore Iddio

vivo e vero,

e rendiamo a Lui la lode,

la gloria, l’onore

e ogni bene per sempre.

Amen. Amen. Fiat. Fiat. 

 

CANTICO DI FRATE SOLE

Altissimo, onnipotente, buon Signore, tue sono le lodi, la gloria e l’onore e ogni benedizione.

A te solo, Altissimo, si confanno, e nessun uomo è degno di te mentovare.

Lodato sii, mio Signore, con tutte le tue creature, specialmente messer fratello sole, il quale è giorno, e allumini noi per lui.

E esso è bello e raggiante con grande splendore: di te, Altissimo, porta significazione.

Lodato sii, mio Signore, per sorella luna e le stelle: in cielo le hai formate chiarite e preziose e belle.

Lodato sii, mio Signore, per fratello vento e per aere e nubilo e sereno e ogni tempo, per il quale alle tue creature dai sostentamento.

Lodato sii, mio Signore, per sorella acqua, la quale è molto utile e umile e preziosa e casta.

Lodato sii, mio Signore, per fratello fuoco, per il quale illumini la notte: e esso è bello e giocondo e robustoso e forte.

Lodato sii, mio Signore, per sora nostra madre terra, la quale ci sostenta e governa, e produce diversi frutti con coloriti fiori e erba.

Lodato sii, mio Signore, per quelli che perdonano per il tuo amore e sostengono infermità e tribolazione.

Beati quelli che lo sosterranno in pace, ché da te, Altissimo, saranno incoronati.

Lodato sii, mio Signore, per sorella nostra morte corporale, dalla quale nessun uomo vivente può scappare: guai a quelli che morrano nei peccati mortali; beati quelli che troverà nelle tue santissime volontà, ché la morte seconda non farà loro male.

Lodate e benedicete il mio Signore e ringraziate e servitegli con grande umilità.

 acqua-sorgente-300x225

Lodiamo con la Sua Parola : i Salmi

SALMO 150

Alleluia. Lodate il Signore nel suo santuario, lodatelo nel firmamento della sua

potenza. Lodatelo per i suoi prodigi, lodatelo per la sua immensa grandezza.

Lodatelo con squilli di tromba, lodatelo con arpa e cetra;

Lodatelo con timpani e danze, lodatelo sulle corde e sui flauti.

Lodatelo con cembali sonori, lodatelo con cembali squillanti; ogni vivente dia lode

al Signore. Alleluia.

 

SALMO 148

Alleluia. Lodate il Signore dai cieli, lodatelo nell`alto dei cieli.

Lodatelo, voi tutti, suoi angeli, lodatelo, voi tutte, sue schiere.

Lodatelo, sole e luna, lodatelo, voi tutte, fulgide stelle.

Lodatelo, cieli dei cieli, voi acque al di sopra dei cieli.

Lodino tutti il nome del Signore, perché egli disse e furono creati.

Li ha stabiliti per sempre, ha posto una legge che non passa.

Lodate il Signore dalla terra, mostri marini e voi tutti abissi,

fuoco e grandine, neve e nebbia, vento di bufera che obbedisce alla sua parola,

monti e voi tutte, colline, alberi da frutto e tutti voi, cedri,

voi fiere e tutte le bestie, rettili e uccelli alati.

I re della terra e i popoli tutti, i governanti e i giudici della terra,

i giovani e le fanciulle, i vecchi insieme ai bambini

lodino il nome del Signore: perché solo il suo nome è sublime, la sua gloria

risplende sulla terra e nei cieli.

Egli ha sollevato la potenza del suo popolo. E` canto di lode per tutti i suoi fedeli,

per i figli di Israele, popolo che egli ama. Alleluia.

SALMO 146

Alleluia. Lodate il Signore: è bello cantare al nostro Dio, dolce è lodarlo come a lui

conviene.Grande è il Signore, onnipotente, la sua sapienza non ha confini.

Il Signore sostiene gli umili ma abbassa fino a terra gli empi.

Cantate al Signore un canto di grazie, intonate sulla cetra inni al nostro Dio.

Il Signore si compiace di chi lo teme, di chi spera nella sua grazia.

SALMO 145

Alleluia. Loda il Signore, anima mia: loderò il Signore per tutta la mia vita, finché

vivo canterò inni al mio Dio.

O Dio, mio re, voglio esaltarti e benedire il tuo nome in eterno e per sempre.

Ti voglio benedire ogni giorno, lodare il tuo nome in eterno e per sempre.

Grande è il Signore e degno di ogni lode, la sua grandezza non si può misurare.

Una generazione narra all`altra le tue opere, annunzia le tue meraviglie.

Proclamano lo splendore della tua gloria e raccontano i tuoi prodigi.

Dicono la stupenda tua potenza e parlano della tua grandezza.

Diffondono il ricordo della tua bontà immensa, acclamano la tua giustizia.

Paziente e misericordioso è il Signore, lento all`ira e ricco di grazia.

Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature.

Ti lodino, Signore, tutte le tue opere e ti benedicano i tuoi fedeli.

Dicano la gloria del tuo regno e parlino della tua potenza,

per manifestare agli uomini i tuoi prodigi e la splendida gloria del tuo regno.

Il tuo regno è regno di tutti i secoli, il tuo dominio si estende ad ogni generazione.

Giusto è il Signore in tutte le sue vie, santo in tutte le sue opere.

Il Signore protegge quanti lo amano, ma disperde tutti gli empi.

Canti la mia bocca la lode del Signore e ogni vivente benedica il suo nome santo, in

eterno e sempre.

SALMO 143

Benedetto il Signore, mia roccia, che addestra le mie mani alla guerra, le mie dita

alla battaglia.

Mia grazia e mia fortezza, mio rifugio e mia liberazione, mio scudo in cui confido,

colui che mi assoggetta i popoli.

Mio Dio, ti canterò un canto nuovo, suonerò per te sull`arpa a dieci corde;

a te, che dai vittoria al tuo consacrato, che liberi Davide tuo servo.

Beato il popolo il cui Dio è il Signore.

 

SALMO 137                                                                                          

Ti rendo grazie, Signore, con tutto il cuore: hai ascoltato le parole della mia bocca. A

te voglio cantare davanti agli angeli,

mi prostro verso il tuo tempio santo. Rendo grazie al tuo nome per la tua fedeltà e

la tua misericordia: hai reso la tua promessa più grande di ogni fama.

Ti loderanno, Signore, tutti i re della terra quando udranno le parole della tua

Canteranno le vie del Signore, perché grande è la gloria del Signore;

eccelso è il Signore e guarda verso l`umile ma al superbo volge lo sguardo da

Il Signore completerà per me l`opera sua. Signore, la tua bontà dura per sempre:

non abbandonare l`opera delle tue mani.

SALMO 135

Lodate il Signore perché è buono: eterna è la sua misericordia.

Lodate il Dio degli dei: eterna è la sua misericordia.

Lodate il Signore dei signori: eterna è la sua misericordia.

Egli solo ha compiuto meraviglie: eterna è la sua misericordia.

Lodate il Dio del cielo: eterna è la sua misericordia.

 

SALMO 134

Lodate il nome del Signore, lodatelo, servi del Signore,

voi che state nella casa del Signore, negli atri della casa del nostro Dio.

Lodate il Signore: il Signore è buono; cantate inni al suo nome, perché è amabile.

Io so che grande è il Signore, il nostro Dio sopra tutti gli dei.

Tutto ciò che vuole il Signore, egli lo compie in cielo e sulla terra, nei mari e in tutti

gli abissi.

Benedici il Signore, casa d`Israele; benedici il Signore, casa di Aronne;

Benedici il Signore, casa di Levi; voi che temete il Signore, benedite il Signore.

Da Sion sia benedetto il Signore. che abita in Gerusalemme.

 

SALMO 117

Celebrate il Signore, perché è buono; eterna è la sua misericordia.

Dica Israele che egli è buono: eterna è la sua misericordia.

Lo dica la casa di Aronne: eterna è la sua misericordia.

Lo dica chi teme Dio: eterna è la sua misericordia.

Il Signore è con me, non ho timore; che cosa può farmi l`uomo?

Il Signore è con me, è mio aiuto, sfiderò i miei nemici.

E` meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nell`uomo.

E` meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nei potenti.

Mia forza e mio canto è il Signore, egli è stato la mia salvezza.

Grida di giubilo e di vittoria, nelle tende dei giusti: la destra del Signore ha fatto

meraviglie,

la destra del Signore si è innalzata, la destra del Signore ha fatto meraviglie.

Il Signore mi ha provato duramente, ma non mi ha consegnato alla morte.

Ti rendo grazie, perché mi hai esaudito, perché sei stato la mia salvezza.

ecco l`opera del Signore: una meraviglia ai nostri occhi.

Dona, Signore, la tua salvezza, dona, Signore, la vittoria!

Benedetto colui che viene nel nome del Signore. Vi benediciamo dalla casa del

Signore;

Sei tu il mio Dio e ti rendo grazie, sei il mio Dio e ti esalto.

Celebrate il Signore, perché è buono: eterna è la sua misericordiaSALMO 116

Lodate il Signore, popoli tutti, voi tutte, nazioni, dategli gloria;

perché forte è il suo amore per noi e la fedeltà del Signore dura in eterno.

 

SALMO 112

Lodate, servi del Signore, lodate il nome del Signore.

Sia benedetto il nome del Signore, ora e sempre.

Dal sorgere del sole al suo tramonto sia lodato il nome del Signore.

Su tutti i popoli eccelso è il Signore, più alta dei cieli è la sua gloria.

 

SALMO 102

Benedici il Signore, anima mia, quanto è in me benedica il suo santo nome.

Benedici il Signore, anima mia, non dimenticare tanti suoi benefici.

Buono e pietoso è il Signore, lento all`ira e grande nell`amore.

Come il cielo è alto sulla terra, così è grande la sua misericordia su quanti lo

temono;

come dista l`oriente dall`occidente, così allontana da noi le nostre colpe.

Benedite il Signore, voi tutti suoi angeli, potenti esecutori dei suoi comandi, pronti

alla voce della sua parola.

Benedite il Signore, voi tutte, sue schiere, suoi ministri, che fate il suo volere.

Benedite il Signore, voi tutte opere sue, in ogni luogo del suo dominio. Benedici il

Signore, anima mia.

 

SALMO 99

Acclamate al Signore, voi tutti della terra, servite il Signore nella gioia, presentatevi

a lui con esultanza.

Riconoscete che il Signore è Dio; egli ci ha fatti e noi siamo suoi, suo popolo e

gregge del suo pascolo.

Varcate le sue porte con inni di grazie, i suoi atri con canti di lode, lodatelo,

benedite il suo nome;

poiché buono è il Signore, eterna la sua misericordia, la sua fedeltà per ogni

 

SALMO 98

Grande è il Signore in Sion, eccelso sopra tutti i popoli.

Lodino il tuo nome grande e terribile, perché è santo.

Esaltate il Signore nostro Dio, prostratevi allo sgabello dei suoi piedi, perché è

Esaltate il Signore nostro Dio, prostratevi davanti al suo monte santo, perché santo

è il Signore, nostro Dio.SALMO 95

Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra.

Cantate al Signore, benedite il suo nome, annunziate di giorno in giorno la sua

In mezzo ai popoli raccontate la sua gloria, a tutte le nazioni dite i suoi prodigi.

Grande è il Signore e degno di ogni lode, terribile sopra tutti gli dei.

Tutti gli dei delle nazioni sono un nulla, ma il Signore ha fatto i cieli.

Maestà e bellezza sono davanti a lui, potenza e splendore nel suo santuario.

Date al Signore, o famiglie dei popoli, date al Signore gloria e potenza,

date al Signore la gloria del suo nome. Portate offerte ed entrate nei suoi atri,

prostratevi al Signore in sacri ornamenti. Tremi davanti a lui tutta la terra.

Dite tra i popoli: “Il Signore regna!”. Sorregge il mondo, perché non vacilli; giudica

le nazioni con rettitudine.

Gioiscano i cieli, esulti la terra, frema il mare e quanto racchiude;

esultino i campi e quanto contengono, si rallegrino gli alberi della foresta More

davanti al Signore che viene, perché viene a giudicare la terra. Giudicherà il mondo

con giustizia e con verità tutte le genti.

 

SALMO 91

E` bello dar lode al Signore e cantare al tuo nome, o Altissimo,

annunziare al mattino il tuo amore, la tua fedeltà lungo la notte,

sull`arpa a dieci corde e sulla lira, con canti sulla cetra.

Poiché mi rallegri, Signore, con le tue meraviglie, esulto per l`opera delle tue mani.

Come sono grandi le tue opere, Signore, quanto profondi i tuoi pensieri!

L`uomo insensato non intende e lo stolto non capisce:

se i peccatori germogliano come l`erba e fioriscono tutti i malfattori, li attende una

rovina eterna:

ma tu sei l`eccelso per sempre, o Signore.

Ecco, i tuoi nemici, o Signore, ecco, i tuoi nemici periranno, saranno dispersi tutti i

––Tu mi doni la forza di un bùfalo, mi cospargi di olio splendente.

I miei occhi disprezzeranno i miei nemici, e contro gli iniqui che mi assalgono i miei

orecchi udranno cose infauste.

Il giusto fiorirà come palma, crescerà come cedro del Libano;

piantati nella casa del Signore, fioriranno negli atri del nostro Dio.

Nella vecchiaia daranno ancora frutti, saranno vegeti e rigogliosi,

per annunziare quanto è retto il Signore: mia roccia, in lui non c`è ingiustizia.

 

SALMO 65

Acclamate a Dio da tutta la terra,

cantate alla gloria del suo nome, date a lui splendida lode.

Dite a Dio: “Stupende sono le tue opere! Per la grandezza della tua potenza a te si piegano i tuoi nemici.

A te si prostri tutta la terra, a te canti inni, canti al tuo nome”.

Venite e vedete le opere di Dio, mirabile nel suo agire sugli uomini.

Benedite, popoli, il nostro Dio, fate risuonare la sua lode;

è lui che salvò la nostra vita e non lasciò vacillare i nostri passi.

Dio, tu ci hai messi alla prova; ci hai passati al crogiuolo, come l`argento, ma poi ci

hai dato sollievo.

Venite, ascoltate, voi tutti che temete Dio, e narrerò quanto per me ha fatto.

A lui ho rivolto il mio grido, la mia lingua cantò la sua lode.

Sia benedetto Dio che non ha respinto la mia preghiera, non mi ha negato la sua

 

SALMO 47

Grande è il Signore e degno di ogni lode nella città del nostro Dio.

Il suo monte santo, altura stupenda, è la gioia di tutta la terra. Il monte Sion,

dimora divina, è la città del grande Sovrano.

Dio nei suoi baluardi è apparso fortezza inespugnabile.

Ricordiamo, Dio, la tua misericordia dentro il tuo tempio.

Come il tuo nome, o Dio, così la tua lode si estende sino ai confini della terra; è

piena di giustizia la tua destra.

Gioisca il monte di Sion, esultino le città di Giuda a motivo dei tuoi giudizi.

Questo è il Signore, nostro Dio in eterno, sempre: egli è colui che ci guida.

 

SALMO 33

Benedirò il Signore in ogni tempo, sulla mia bocca sempre la sua lode.

Io mi glorio nel Signore, ascoltino gli umili e si rallegrino.

Celebrate con me il Signore, esaltiamo insieme il suo nome.

Ho cercato il Signore e mi ha risposto e da ogni timore mi ha liberato.

Guardate a lui e sarete raggianti, non saranno confusi i vostri volti.

Questo povero grida e il Signore lo ascolta, lo libera da tutte le sue angosce.

L`angelo del Signore si accampa attorno a quelli che lo temono e li salva.

Gustate e vedete quanto è buono il Signore; beato l`uomo che in lui si rifugia

Temete il Signore, suoi santi,nulla manca a coloro che lo temono.

I ricchi impoveriscono e hanno fame, ma chi cerca il Signore non manca di nulla.

Venite, figli, ascoltatemi; v`insegnerò il timore del Signore.

C`è qualcuno che desidera la vita e brama lunghi giorni per gustare il bene?

Preserva la lingua dal male, le labbra da parole bugiarde.

Sta’ lontano dal male e fa’ il bene, cerca la pace e perseguila.

Gli occhi del Signore sui giusti, i suoi orecchi al loro grido di aiuto.

Il volto del Signore contro i malfattori, per cancellarne dalla terra il ricordo.

Gridano e il Signore li ascolta, li salva da tutte le loro angosce.

Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito, egli salva gli spiriti affranti.

Molte sono le sventure del giusto, ma lo libera da tutte il Signore.Preserva tutte le sue ossa, neppure uno sarà spezzato.

La malizia uccide l`empio e chi odia il giusto sarà punito.

Il Signore riscatta la vita dei suoi servi, chi in lui si rifugia non sarà condannato.

 

SALMO 32

Esultate, giusti, nel Signore; ai retti si addice la lode.

Lodate il Signore con la cetra, con l`arpa a dieci corde a lui cantate.

Cantate al Signore un canto nuovo, suonate la cetra con arte e acclamate.

Poiché retta è la parola del Signore e fedele ogni sua opera.

Egli ama il diritto e la giustizia, della sua grazia è piena la terra.

Il Signore annulla i disegni delle nazioni, rende vani i progetti dei popoli.

Ma il piano del Signore sussiste per sempre, i pensieri del suo cuore per tutte le

Beata la nazione il cui Dio è il Signore, il popolo che si è scelto come erede.

Il Signore guarda dal cielo, egli vede tutti gli uomini.

Dal luogo della sua dimora scruta tutti gli abitanti della terra,

lui che, solo, ha plasmato il loro cuore e comprende tutte le loro opere.

Ecco, l`occhio del Signore veglia su chi lo teme, su chi spera nella sua grazia,

per liberarlo dalla morte e nutrirlo in tempo di fame.

L`anima nostra attende il Signore, egli è nostro aiuto e nostro scudo.

In lui gioisce il nostro cuore e confidiamo nel suo santo nome.

Signore, sia su di noi la tua grazia, perché in te speriamo.

SALMO 29

Ti esalterò, Signore, perché mi hai liberato e su di me non hai lasciato esultare i

nemici.Signore Dio mio, a te ho gridato e mi hai guarito.

Signore, mi hai fatto risalire dagli inferi, mi hai dato vita perché non scendessi nella

tomba.Cantate inni al Signore, o suoi fedeli, rendete grazie al suo santo nome,

perché la sua collera dura un istante, la sua bontà per tutta la vita. Alla sera

sopraggiunge il pianto e al mattino, ecco la gioia.

Nella mia prosperità ho detto: “Nulla mi farà vacillare!”.

Nella tua bontà, o Signore, mi hai posto su un monte sicuro; ma quando hai

nascosto il tuo volto, io sono stato turbato.

Hai mutato il mio lamento in danza, la mia veste di sacco in abito di gioia,

perché io possa cantare senza posa. Signore, mio Dio, ti loderò per sempre.

 

SALMO 9

Loderò il Signore con tutto il cuore e annunzierò tutte le tue meraviglie.

Gioisco in te ed esulto, canto inni al tuo nome, o Altissimo.

Il Signore sarà un riparo per l`oppresso, in tempo di angoscia un rifugio sicuro.Confidino in te quanti conoscono il tuo nome, perché non abbandoni chi ti cerca,

Cantate inni al Signore, che abita in Sion, narrate tra i popoli le sue opere.

Abbi pietà di me, Signore, vedi la mia miseria, opera dei miei nemici, tu che mi

strappi dalle soglie della morte,

perché possa annunziare le tue lodi, esultare per la tua salvezza alle porte della città

di Sion.

 

 

 

SALMO 8

O Signore, nostro Dio,quanto è grande il tuo nome su tutta la terra: sopra i cieli si

innalza la tua magnificenza.

Con la bocca dei bimbi e dei lattanti affermi la tua potenza contro i tuoi

avversari,per ridurre al silenzio nemici e ribelli.

Se guardo il tuo cielo, opera delle tue dita,la luna e le stelle che tu hai fissate,

che cosa è l`uomo perché te ne ricordi e il figlio dell`uomo perché te ne curi?

Eppure l`hai fatto poco meno degli angeli,di gloria e di onore lo hai coronato:

gli hai dato potere sulle opere delle tue mani,tutto hai posto sotto i suoi piedi;

tutti i greggi e gli armenti,tutte le bestie della campagna;

Gli uccelli del cielo e i pesci del mare,che percorrono le vie del mare.

O Signore, nostro Dio, quanto è grande il tuo nome su tutta la terra.

 

CANTICO Dn 3, 57-88. 56

Ogni creatura lodi il Signore Lodate il nostro Dio, voi tutti, suoi servi (Ap 19, 5).

 

Benedite, opere tutte del Signore, il Signore, *

lodatelo ed esaltatelo nei secoli.

Benedite, angeli del Signore, il Signore, *

benedite, cieli, il Signore.

 

Benedite, acque tutte, che siete sopra i cieli, il Signore, *

benedite, potenze tutte del Signore, il Signore.

Benedite, sole e luna, il Signore, *

benedite, stelle del cielo, il Signore.

 

Benedite, piogge e rugiade, il Signore, *

benedite, o venti tutti, il Signore.

Benedite, fuoco e calore, il Signore, *

benedite, freddo e caldo, il Signore.

 

Benedite, rugiada e brina, il Signore, *

benedite, gelo e freddo, il Signore.

Benedite, ghiacci e nevi, il Signore, *

benedite, notti e giorni, il Signore.

 

Benedite, luce e tenebre, il Signore, *

benedite, folgori e nubi, il Signore.

Benedica la terra il Signore, *

lo lodi e lo esalti nei secoli.

 

Benedite, monti e colline, il Signore, *

benedite, creature tutte che germinate sulla terra, il Signore.

Benedite, sorgenti, il Signore, *

benedite, mari e fiumi, il Signore.

 

Benedite, mostri marini e quanto si muove nell’acqua, il Signore, *

benedite, uccelli tutti dell’aria, il Signore.

Benedite, animali tutti, selvaggi e domestici, il Signore, *

benedite, figli dell’uomo, il Signore.

 

Benedica Israele il Signore, *

lo lodi e lo esalti nei secoli.

Benedite, sacerdoti del Signore, il Signore, *

benedite, o servi del Signore, il Signore.

 

Benedite, spiriti e anime dei giusti, il Signore, *

benedite, pii e umili di cuore, il Signore.

Benedite, Anania, Azaria e Misaele, il Signore, *

lodatelo ed esaltatelo nei secoli.

 

Benediciamo il Padre e il Figlio con lo Spirito Santo, *

lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.

Benedetto sei tu, Signore, nel firmamento del cielo, *

degno di lode e di gloria nei secoli.

 

Benedetto il Signore Dio d’Israele, *

perché ha visitato e redento il suo popolo,

 

e ha suscitato per noi una salvezza potente *

nella casa di Davide, suo servo,

 

come aveva promesso *

per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo:

 

salvezza dai nostri nemici, *

e dalle mani di quanti ci odiano.

 

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri *

e si è ricordato della sua santa alleanza,

 

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, *

di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,

 

di servirlo senza timore, in santità e giustizia *

al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

 

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo *

perché andrai innanzi al Signore a preparargli le strade,

 

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza *

nella remissione dei suoi peccati,

 

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, *

per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge,

 

per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre *

e nell’ombra della morte

 

e dirigere i nostri passi *

sulla via della pace.

 

 

 

Aggiungi un commento

Devi essere autenticato per commentare.