“Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso”

Postato da
|

francesco(1)Così Francesco di Assisi, qualche annetto fa, nel 1216, insieme ai Vescovi dell’Umbria, annuncia al popolo convenuto alla Porziuncola: “Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso!”

Era felice! si..tutti coloro che entravano nella chiesetta della porziuncola potevano ricevere l’indulgenza plenaria… 

Nel 2016 un altro Francesco, Papa Francesco pur non ripetendo queste parole cerca di raggiungere lo stesso scopo… mandarci tutti in paradiso!

Tutti coloro che vogliono possono ricevere l’indulgenza plenaria giubilare, ovvero?

Ovvero la remissione di tutta la pena temporale dei peccati già perdonati nel Sacramento della Confessione.

e che cosa è la pena temporale? 

IL peccato è una realtà devastante che mette radici profonde all’interno dell’uomo, alterandone l’equilibrio e distruggendo l’armonia della personalità.

Nel sacramento della Penitenza Dio dona il perdono al peccatore pentito cancellando il suo peccato, rimettendo la sua colpa. Però nell’uomo riconciliato con Dio continuano ugualmente a rimanere le conseguenze derivanti dalla natura stessa del peccato: l’attaccamento malsano alle creature, la debolezza della volontà, le inclinazioni e le tendenze disordinate, le cattive abitudini, ecc.38-10-3

Per superare questa “zona d’ombra” si richiede un adeguato cammino penitenziale. È la cosiddetta “pena temporale del peccato”. L’uomo, dopo la riconciliazione, «ha bisogno di purificazione, sia quaggiù, sia dopo la morte, nello stato chiamato Purgatorio» (CCC 1472). «Il cristiano deve impegnarsi, attraverso le opere di misericordia e di carità, come pure mediante la preghiera e le varie pratiche di penitenza, a spogliarsi completamente dell’uomo vecchio e rivestire l’uomo nuovo»(CCC 1473).

L’indulgenza mira all’eliminazione di questa pena temporale. La Chiesa indica e suggerisce alcuni atti che potranno essere di aiuto al penitente nel risanamento dei guasti profondi provocati dal peccato. La Chiesa è “ministra della redenzione” non soltanto nell’amministrare il sacramento della Riconciliazione, ma anche in tutto l’itinerario della conversione: concedendo l’indulgenza esprime il “dono totale della misericordia” (IM 9). (Mons. Giuseppe Greco)

download

L’indulgenza Giubilare - Compiendo il pellegrinaggio verso una delle Porte Sante, si può ottenere l’indulgenza plenaria giubilare, ovvero la remissione di tutta la pena temporale dei peccati già perdonati nel Sacramento della Confessione. L’indulgenza può essere ottenuta anche per le persone defunte. È importante che l’attraversamento della Porta Santa sia unito, anzitutto, al sacramento della Riconciliazione (che può essere celebrato sino a venti giorni prima o dopo) e alla Santa Comunione (possibilmente il giorno stesso del pellegrinaggio). È richiesta inoltre la recita del Credo (professione di fede) e del Padre nostro e una preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre, per il bene della Chiesa e del mondo intero.  Si raccomanda poi che il gesto simbolico del passaggio della Porta Santa sia anche accompagnato da atti di carità concreta che esprimano la conversione del cuore operata dai sacramenti.

Per volontà del Santo Padre, gli ammalati e le persone anziane e sole, impossibilitati ad attraversare la Porta Santa, potranno ugualmente ottenere l’indulgenza giubilare purché vivano con fede e gioiosa speranza “la malattia e la sofferenza come esperienza di vicinanza al Signore”, si confessino, ricevano la Santa Comunione e partecipano alla Santa Messa, anche attraverso la TV o la radio, e recitino il Credo, il Padre Nostro e una preghiera secondo le intenzioni del Papa

Come possiamo allora “prendere” questa grazia?  Dove? a che ora? ecco le indicazioni per la diocesi di san Miniato (PI)

Chiesa Cattedrale

Dal 20 dicembre 2015 al 20 novembre 2016.

Orario di apertura 
La Cattedrale è aperta ogni giorno dalle 8.30 al tramonto.

Sante Messe feriali
Ogni giorno feriale la Santa Messa viene celebrata alle ore 9.00 
preceduta dalle Lodi Mattutine.

Sante Messe festive
Ore 11.00.

Confessioni
Prima e dopo ogni S.Messa è possibile confessarsi.

Santuario della Madre della Divina Grazia a San Romano

Porta Santa «della famiglia»
Dal 6 febbraio 2016 al 20 novembre 2016.

Orario di apertura 
Dalle 7.00 alle 19.00

Sante Messe feriali
Ore  7.00;  9.00*; 18.00**

Sante Messe festive
Ore 18.00 (prefestiva); 7.30; 9.30; 11.00*; 18.00**

* Eccetto Luglio e Agosto

​** 18.30 Giugno, Luglio ed Agosto
Confessioni
Lunedì – Venerdì: ore 9.30-11.00 e 16.00 – 17.30
​Sabato: ore 17.30 – 19.00

​Domenica: ore 7.30 – 8.30; 9.30-12.00; 17.30 – 19.00

Da scaricare …

» Locandina
» Esame di coscienza – San Romano.pdf
» Volantino San Romano – Porta Santa.pdf

Arcipretura di S.Giovanni Evangelista a Ponsacco

Porta Santa «della carità»
Dal 13 febbraio 2016 al 20 novembre 2016.

Orario di apertura 
Dalle 7.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00.

Sante Messe feriali
Ore 7.00 e 18.00

Sante Messe festive
Ore 18.00 (prefestiva); 8.00; 10.00; 11.30; 18.00

Confessioni
Ogni Mercoledì dalle 9.30 alle 11.30 (con Adorazione Eucaristica);
Ogni giorno un ora prima della S.Messa delle ore 18 e la Domenica tutto il giorno. 

 

Fonti:

Sito della diocesi di San Miniato www.sanminiato.chiesacattolica.it/
http://www.webdiocesi.chiesacattolica.it/cci_new/s2magazine/index1.jsp?idPagina=44063
http://www.stpauls.it/dome00/0023do/0023do01.htm
http://www.iltimone.org/33559,News.html

Aggiungi un commento

Devi essere autenticato per commentare.