Preghiera comunitaria, 16 ottobre 2017

Postato da
|

Giovanni 1,35-39

35 Il giorno dopo Giovanni stava ancora là con due dei suoi discepoli 36 e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». 37 E i due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. 38 Gesù allora si voltò e, vedendo che lo seguivano, disse: «Che cercate?». Gli risposero: «Rabbì (che significa maestro), dove abiti?». 39 Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove abitava e quel giorno si fermarono presso di lui; erano circa le quattro del pomeriggio.

Isaia 50,4-5

4 Il Signore Dio mi ha dato una lingua da iniziati,
perchè io sappia indirizzare allo sfiduciato
una parola.
Ogni mattina fa attento il mio orecchio
perchè io ascolti come gli iniziati.
5 Il Signore Dio mi ha aperto l’orecchio
e io non ho opposto resistenza,
non mi sono tirato indietro.

Siracide 15,1-10

1 Così agirà  chi teme il Signore;
chi è fedele alla legge otterrà  anche la sapienza.
2 Essa gli andrà  incontro come una madre,
l’accoglierà come una vergine sposa;
3 lo nutrirà  con il pane dell’intelligenza,
e l’acqua della sapienza gli darà  da bere.
4 Egli si appoggerà  su di lei e non vacillerà ,
si affiderà a lei e non resterà  confuso.
5 Essa l’innalzerà  sopra i suoi compagni
e gli farà  aprir bocca in mezzo all’assemblea;
6 egli troverà  contentezza e una corona di gioia
e otterrà fama perenne.
7 Gli insensati non conseguiranno mai la sapienza,
i peccatori non la contempleranno mai.
8 Essa sta lontana dalla superbia,
i bugiardi non pensano ad essa.
9 La sua lode non s’addice alla bocca del peccatore,
perchè non gli è stata concessa dal Signore.
10 La lode infatti va celebrata con sapienza;
il Signore che la dirigerà .

Marco 11,24

Per questo vi dico: tutto quello che domandate nella preghiera, abbiate fede di averlo ottenuto e vi sarà accordato.

 

Luca 4,39

Chinatosi su di lei, intimò alla febbre, e la febbre la lasciò. Levatasi all’istante, la donna cominciò a servirli.

Zaccaria 9,9-10

9 Esulta grandemente figlia di Sion,
giubila, figlia di Gerusalemme!
Ecco, a te viene il tuo re.
Egli è giusto e vittorioso,
umile, cavalca un asino,
un puledro figlio d’asina.
10 Farà  sparire i carri da Efraim
e i cavalli da Gerusalemme,
l’arco di guerra sarà  spezzato,
annunzierà  la pace alle genti,
il suo dominio sarà  da mare a mare
e dal fiume ai confini della terra.

Matteo 9,21-22

21 Pensava infatti: «Se riuscirò anche solo a toccare il suo mantello, sarò guarita». 22 Gesù, voltatosi, la vide e disse: «Coraggio, figliola, la tua fede ti ha guarita». E in quell’istante la donna guarì.

 

Tu sei preziosa ai miei occhi, sei degna di stima ed io ti amo!

Aggiungi un commento

Devi essere autenticato per commentare.