Preghiera comunitaria del 22 dicembre 2020

Il signore ci vuole far fare con il Natale l’esperienza della gioia vera che deriva dal fatto che il nostro nome è scritto nei cieli; preghiamo perché possiamo tenere aperto il nostro cuore e Lui possa venire a dimorare in noi e trasformarci.
Filippesi 4,4-9
«Rallegratevi nel Signore, sempre; ve lo ripeto ancora, rallegratevi. La vostra affabilità sia nota a tutti gli uomini. Il Signore è vicino! Non angustiatevi per nulla, ma in ogni necessità esponete a Dio le vostre richieste, con preghiere, suppliche e ringraziamenti; e la pace di Dio, che sorpassa ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù. In conclusione, fratelli, tutto quello che è vero, nobile, giusto, puro, amabile, onorato, quello che è virtù e merita lode, tutto questo sia oggetto dei vostri pensieri. Ciò che avete imparato, ricevuto, ascoltato e veduto in me, è quello che dovete fare. E il Dio della pace sarà con voi!»
Giovanni 14,1-14
«Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l’avrei detto. Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi conoscete la via».
Abacuc 3, 18-18
«Ma io gioirò nel Signore, esulterò in Dio mio salvatore. Il Signore Dio è la mia forza, egli rende i miei piedi come quelli delle cerve e sulle alture mi fa camminare».
Posted in Preghiera | Tagged , , , , | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 15 dicembre 2020

Dacci la sapienza per vivere appieno la vita che ci hai donato; che la luce che ci doni ci serva a vivere tutta la nostra vita per gustarne anche i momenti più pesanti stringendoci insieme ai nostri fratelli nella sofferenza.
Salmo 97
Cantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto prodigi.
Gli ha dato vittoria la sua destra e il suo braccio santo.
Il Signore ha manifestato la sua salvezza, agli occhi dei popoli ha rivelato la sua giustizia.
Egli si è ricordato del suo amore della sua fedeltà alla casa di Israele.
Tutti i confini della terra hanno veduto la salvezza del nostro Dio.
Isaia 30, 15-18
Poiché così aveva detto il Signore, DIO, il Santo d’Israele:«Nel tornare a me e nello stare sereni sarà la vostra salvezza;nella calma e nella fiducia sarà la vostra forza».Ma voi non avete voluto! Avete detto: «No, noi galopperemo sui nostri cavalli!»E per questo galopperete!E: «Cavalcheremo su veloci destrieri!»E per questo quelli che v’inseguiranno saranno veloci! Mille di voi fuggiranno alla minaccia di uno solo;alla minaccia di cinque vi darete alla fuga,finché rimaniate come un palo in vetta a un monte,come uno stendardo sopra un colle». Tuttavia il SIGNORE desidera farvi grazia,per questo sorgerà per concedervi misericordia;poiché il SIGNORE è un Dio di giustizia.Beati quelli che sperano in lui!
Efesini 5,14
Svegliati, o tu che dormi, destati dai morti e Cristo ti illuminerà.
Salmo 84(85), 12-13
Certo, il Signore donerà il suo bene e la nostra terra darà il suo frutto; giustizia camminerà davanti a lui: i suoi passi tracceranno il cammino.
Posted in Preghiera | Tagged , , , | Leave a comment

Preghiera Comunitaria del 24 novembre 2020

Giovanni 15, 16-17
Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: amatevi gli uni gli altri.
Salmo 33, 4-9
Celebrate con me il Signore, esaltiamo insieme il suo nome.
Ho cercato il Signore e mi ha risposto e da ogni timore mi ha liberato.
Guardate a lui e sarete raggiante, non saranno confusi i vostri volti.
Questo povero grida e il Signore lo ascolta, lo libera da tutte le sue angosce.
L’angelo del Signore si accampa attorno a quelli che lo temono e li salva.
Gustate e vedete quanto è buono il Signore; beato l’uomo che in lui si rifugia.

Isaia 30,18-20
Tuttavia il Signore desidera farvi grazia, per questo sorgerà per concedervi misericordia; poiché il Signore è un Dio di giustizia. Beati quelli che sperano in lui! Sì, o popolo di Sion che abiti a Gerusalemme, tu non piangerai più! Egli, certo, ti farà grazia, all’udire il tuo grido; appena ti avrà udito, ti risponderà. Il Signore vi darà, sì, del pane d’angoscia e dell’acqua d’oppressione, ma quelli che ti insegnano non dovranno più nascondersi; e i tuoi occhi vedranno chi ti insegna.
Dio ci ha scelto ed è felice di noi, ma le nostre paure stanno mettendo molti ostacoli alla Sua presenza nel nostro cuore.
Dio vuole essere al centro della nostra vita, ma noi non abbiamo capito fino in fondo quanto possiamo abbandonarci tra le sue braccia.
Io sono con voi chi sarà contro di voi? Venite a me e restate con me perché io possa essere presente nella vostra vita!
Signore, dacci la grazia di saperci abbandonare a Te!

Posted in Preghiera | Tagged , , , | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 17 novembre 2020

Marco 6,45-52
Ordinò poi ai discepoli di salire sulla barca e precederlo sull’altra riva, verso Betsàida, mentre egli avrebbe licenziato la folla. Appena li ebbe congedati, salì sul monte a pregare. Venuta la sera, la barca era in mezzo al mare ed egli solo a terra. Vedendoli però tutti affaticati nel remare, poiché avevano il vento contrario, già verso l’ultima parte della notte andò verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli. Essi, vedendolo camminare sul mare, pensarono: «È un fantasma», e cominciarono a gridare, perché tutti lo avevano visto ed erano rimasti turbati. Ma egli subito rivolse loro la parola e disse: «Coraggio, sono io, non temete!». Quindi salì con loro sulla barca e il vento cessò. Ed erano enormemente stupiti in se stessi, perché non avevano capito il fatto dei pani, essendo il loro cuore indurito.

1^ Giovanni 2,7-10

Carissimi, non vi scrivo un nuovo comandamento, ma un comandamento antico, che avete ricevuto fin da principio. Il comandamento antico è la parola che avete udito. E tuttavia è un comandamento nuovo quello di cui vi scrivo, il che è vero in lui e in voi, perché le tenebre stanno diradandosi e la vera luce già risplende. Chi dice di essere nella luce e odia suo fratello, è ancora nelle tenebre. Chi ama suo fratello, dimora nella luce e non v’è in lui occasione di inciampo.
Rivestiti di luce perché la mia luce è venuta da te e ricorda della tua dignità per cui io ti ho donato la possibilità di essere mio figlio.
Gesù viene incontro a noi nelle tempeste della nostra vita… Ci invita a chiedere lo Spirito Santo che dà luce alla tempesta..
Il Signore ci ha riempito del dono dello Spirito Santo; se rimaniamo aperti alla Grazia, Lui potrà manifestare il suo amore attraverso di noi.
Posted in Notizie, Preghiera | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 10 novembre 2020

Siate costanti e continuate a chiedere più fede
Giovanni 14,1-14
«Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l’avrei detto. Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi conoscete la via». Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se conoscete me, conoscerete anche il Padre: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto». Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me ha visto il Padre. Come puoi dire: Mostraci il Padre? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me; ma il Padre che è con me compie le sue opere. Credetemi: io sono nel Padre e il Padre è in me; se non altro, credetelo per le opere stesse. In verità, in verità vi dico: anche chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre. Qualunque cosa chiederete nel nome mio, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.
Posted in Notizie, Preghiera | Tagged , | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 27 ottobre 2020

Giovanni 15,16
Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda.
Romani 12,1-2
Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, ad offrire i vostri corpi come sacrificio vivente, santo e gradito a Dio; è questo il vostro culto spirituale. Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto
Ger 17,7 8
Benedetto l’uomo che confida nel Signore
e il Signore è sua fiducia.
egli è come un albero piantato lungo l’acqua,
verso la corrente stende le radici;
non teme quando viene il caldo,
le sue foglie rimangono verdi;
nell’anno della siccità non intristisce,
non smette di produrre i suoi frutti
Posted in Preghiera | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 21 ottobre 2020

Non guardate più le vostre catene ma tuffatevi nel mio cuore; Io Sono in mezzo a voi
Romani 8, 18-21
Io ritengo, infatti, che le sofferenze del momento presente non sono paragonabili alla gloria futura che dovrà essere rivelata in noi. La creazione stessa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio; essa infatti è stata sottomessa alla caducità – non per suo volere, ma per volere di colui che l’ha sottomessa – e nutre la speranza di essere lei pure liberata dalla schiavitù della corruzione, per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio.
Atti 12, 6-7
Nella notte che precedeva il giorno in cui Erode voleva farlo comparire, Pietro stava dormendo in mezzo a due soldati, legato con due catene; e le sentinelle davanti alla porta custodivano il carcere. Ed ecco, un angelo del Signore sopraggiunse e una luce risplendette nella cella. L’angelo, battendo il fianco a Pietro, lo svegliò, dicendo: «Àlzati, presto!» E le catene gli caddero dalle mani.
Romani 8,14-16
Tutti quelli infatti che sono guidati dallo Spirito di Dio, costoro sono figli di Dio. E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura, ma avete ricevuto uno spirito da figli adottivi per mezzo del quale gridiamo: «Abbà, Padre!».
Posted in Preghiera | Tagged , , , | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 30 settembre 2020

Is 33,1-2
Signore, pietà di noi, in te speriamo; sii il nostro braccio ogni mattina, nostra salvezza nel tempo dell’angoscia.
Atti 9,32-35
E avvenne che mentre Pietro andava a far visita a tutti, si recò anche dai fedeli che dimoravano a Lidda. Qui trovò un uomo di nome Enea, che da otto anni giaceva su un lettuccio ed era paralitico. Pietro gli disse: “Enea, Gesù Cristo ti guarisce; alzati e rifatti il letto”. E subito si alzò. Lo videro tutti gli abitanti di Lidda e del Saròn e si convertirono al Signore.
Ap 21,5
Io faccio nuove tutte le cose.
Sal 33,6
Guardate a lui e sarete raggianti, non saranno confusi i nostri volti.
Cosa sei disposto a lasciare per accogliermi nella tua vita?
Posted in Notizie, Preghiera | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 16 settembre 2020

Gesù è il consolatore

2Corinzi 1, 3-6
Benedetto sia il Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, il Padre misericordioso e Dio di ogni consolazione, il quale ci consola in ogni nostra afflizione, affinché, mediante la consolazione con la quale siamo noi stessi da Dio consolati, possiamo consolare quelli che si trovano in qualunque afflizione; perché, come abbondano in noi le sofferenze di Cristo, così, per mezzo di Cristo, abbonda anche la nostra consolazione.
Matteo 3,1-2
In quei giorni venne Giovanni il battista, che predicava nel deserto della Giudea, e diceva: «Ravvedetevi, perché il regno dei cieli è vicino».
Giovanni 4,13-16
Gesù le rispose: «Chiunque beve di quest’acqua avrà di nuovo sete; ma chi beve dell’acqua che io gli darò, non avrà mai più sete; anzi, l’acqua che io gli darò diventerà in lui una fonte d’acqua che scaturisce in vita eterna». La donna gli disse: «Signore, dammi di quest’acqua, affinché io non abbia più sete e non venga più fin qui ad attingere».
Atti 14, 8-10
A Listra c’era un uomo che, paralizzato ai piedi, se ne stava sempre seduto e, siccome era zoppo fin dalla nascita, non aveva mai potuto camminare. Egli udì parlare Paolo; il quale, fissati gli occhi su di lui, e vedendo che aveva fede per essere guarito, disse ad alta voce: «Àlzati in piedi». Ed egli saltò su, e si mise a camminare
Siete ancora preoccupati per la vostra vita, in ansia perché non va tutto come volete voi.
Gesù dice: fate come Pietro, scendete dalla barca, non dubitate, Io sono qui.
Posted in Notizie, Preghiera | Tagged , , | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 9 settembre 2029

Alzati!
Marco 5,41
Presa la mano della bambina, le disse: «Talità kum», che significa: «Fanciulla, io ti dico, alzati!».
Isaia 66, 12-13
Poiché così parla il Signore: «Ecco, io
dirigerò la pace verso di lei come un fiume, la ricchezza delle nazioni
come un torrente che straripa, e voi sarete allattati, sarete portati in
braccio, accarezzati sulle ginocchia. Come un uomo consolato da sua
madre così io consolerò voi, e sarete consolati in Gerusalemme».
Esodo 17,5-7
Allora il Signore disse a Mosè: «Mettiti di fronte al
popolo e prendi con te alcuni degli anziani d’Israele; prendi anche in
mano il bastone col quale hai percosso il Fiume e va’. Ecco
io starò là davanti a te, sulla roccia che è in Oreb; tu colpirai la
roccia: ne scaturirà dell’acqua e il popolo berrà». Mosè fece così in
presenza degli anziani d’Israele, e a quel luogo mise
il nome di Massa e Meriba a causa della protesta dei figli d’Israele, e
perché avevano tentato il Signore, dicendo: «Il Signore è in mezzo a
noi, sì o no?»
Posted in Preghiera | Tagged , , , | Leave a comment