Presentazione del Cammino 2017/18

Su Gesù costruisci

camminoDaniele Mezzetti ci ha preparato per l’anno che si apre alle nostre possibilità. Dovrà essere un vero anno di cammino per seguire Gesù e lasciare tutta la nostra vita nelle Sue mani. L’obiettivo finale sarà meglio comprendere la missione che Dio ci ha affidato quando ci ha donato le quattro promesse sulle quali la Comunità fonda la sua consacrazione.
A imitazione degli Apostoli che hanno lasciato tutto per seguire Gesù, noi siamo chiamati a far crescere le nostre relazioni, alleggerirci dei pesi che ci portiamo addosso e vivere il servizio come prosecuzione della missione salvifica di Gesù.

Selezionare salva con nome dopo aver fatto clic con il pulsante destro su: Presentazione del Cammino 2017/18

 

Posted in Catechesi, Notizie | Tagged , , , , | Leave a comment

Catechesi 7 aprile 2017 – cammino 2016/17

Rimanere nell’Amore del Padre

AlessandrAmatevi gli uni gli altria Pauluzzi ci ha fatto risuonare il cantico della Carità nelle sue molteplici forme.
L’Amore del Padre vede ciò che è spezzato in noi e cerca in ogni modo di ricomporlo; anche noi dobbiamo scoprire la nostra piccolezza davanti all’abisso della Misericordia di Dio ed imparare ad amare i nostri fratelli più fragili.

Selezionare salva con nome dopo aver fatto clic con il pulsante destro su: Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri

Posted in Catechesi, Notizie | Tagged , , , | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 19 aprile 2017

Il signore fa nuove tutte le cose

Daniele 10,5-6
Alzai gli occhi e guardai ed ecco un uomo vestito di lino, con ai fianchi una cintura d’oro di Ufàz; il suo corpo somigliava a topazio, la sua faccia aveva l’aspetto della folgore, i suoi occhi erano come fiamme di fuoco, le sue braccia e le gambe somigliavano a bronzo lucente e il suono delle sue parole pareva il clamore di una moltitudine.

Luca 10, 25-28
Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, [26]mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con potenza e gloria grande. Quando cominceranno ad accadere queste cose, alzatevi e levate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.

2Corinzi 5, 14-17
Poiché l’amore del Cristo ci spinge, al pensiero che uno è morto per tutti e quindi tutti sono morti. Ed egli è morto per tutti, perché quelli che vivono non vivano più per se stessi, ma per colui che è morto e risuscitato per loro. Cosicché ormai noi non conosciamo più nessuno secondo la carne; e anche se abbiamo conosciuto Cristo secondo la carne, ora non lo conosciamo più così. Quindi se uno è in Cristo, è una creatura nuova; le cose vecchie sono passate, ecco ne sono nate di nuove.

Posted in Eventi, Preghiera | Tagged , | Leave a comment

Preghiera Comunitaria del 5 aprile 2017

Io creo nuovi cieli e nuova terra

Isaia 65,17 e ss.
“Ecco infatti io creo nuovi cieli e nuova terra; non si ricorderà più il  passato, non verrà più in mente, poiché si godrà e si gioirà sempre di quello che sto per creare, e farò di Gerusalemme una gioia, del suo popolo un gaudio. Io esulterò di Gerusalemme, godrò del mio popolo. Non si udranno più in essa voci di pianto, grida di angoscia. Non ci sarà più un bimbo che viva solo pochi giorni, né un vecchio che dei suoi giorni non giunga alla pienezza; poiché il più giovane morirà a cento anni e chi non raggiunge i cento anni sarà considerato maledetto. Fabbricheranno case e le abiteranno, pianteranno vigne e ne mangeranno il frutto. Non fabbricheranno perché un altro vi abiti, né pianteranno perché un altro mangi, poiché quali i giorni dell’albero, tali i giorni del mio popolo. I miei eletti useranno a lungo quanto è prodotto dalle loro mani. Non faticheranno invano, né genereranno per una morte precoce, perché prole di benedetti dal Signore essi saranno e insieme con essi anche i loro germogli. Prima che mi invochino, io risponderò; mentre ancora stanno parlando, io gia li avrò ascoltati. Il lupo e l’agnello pascoleranno insieme, il leone mangerà la paglia come un bue, ma il serpente mangerà la polvere, non faranno né male né danno in tutto il mio santo monte». Dice il Signore. ”

Aggeo 2, 4-9
“Ora, coraggio, Zorobabele – oracolo del Signore – coraggio, Giosuè figlio di Iozedàk, sommo sacerdote; coraggio, popolo tutto del paese, dice il Signore, e al lavoro, perché io sono con voi – oracolo del Signore degli eserciti – secondo la parola dell’alleanza che ho stipulato con voi quando siete usciti dall’Egitto; il mio spirito sarà con voi, non temete. Dice infatti il Signore degli eserciti: Ancora un pò di tempo e io scuoterò il cielo e la terra, il mare e la terraferma. Scuoterò tutte le nazioni e affluiranno le ricchezze di tutte le genti e io riempirò questa casa della mia gloria, dice il Signore degli eserciti. L’argento è mio e mio è l’oro, dice il Signore degli eserciti. La gloria futura di questa casa sarà più grande di quella di una volta, dice il Signore degli eserciti; in questo luogo porrò la pace – oracolo del Signore degli eserciti -.”

Posted in Notizie, Preghiera | Leave a comment

Preghiera Comunitaria dell’8 marzo 2017

Cercate me e vivrete

Amos 5,4-6
Poiché così dice il Signore alla casa d’Israele: “Cercate me e vivrete! Non rivolgetevi a Betel, non andate a Gàlgala, non passate a Bersabea, perchè Gàlgala andrà tutta in esilio e Betel sarà ridotta al nulla.
Cercate il Signore e vivrete, perchè egli non irrompa come fuoco sulla casa di Giuseppe e la consumi e nessuno spenga Betel!”

Posted in Notizie, Preghiera | Leave a comment

Ritiro degli alleati 25 e 26 febbraio 2017

Abissame enn amore

Con Don Livio ci siamo riuniti per verificare se percepiamo ancora la forza del dono che Dio ci ha fatto quando siamo entrati in Comunità oppure se, magari per negligenza nell’esercizio spirituale, l’abbiamo fatto offuscare e ci stiamo facendo vincere dallo spirito di “timidezza”. Ciascuno di noi è chiamato a reagire, tornando a immergersi nello Spirito Santo, per riprendere quello sguardo profetico fissato sul “sogno di Dio” e tornare a vivere l’entusiasmo della fede.

Catechesi 1: per scaricarla selezionare con il pulsante destro del mouse e indicare “salva come” abissame enn amore

Catechesi 2:  per scaricarla selezionare con il pulsante destro del mouse e indicare “salva come” Lo Spirito mi innamora di Cristo

Posted in Foto, Notizie | Leave a comment

Catechesi 24 febbraio 2017 – cammino 2016/17

Gesù è la vite veraDiventare discepoli

Stefano Ragnacci ci ha richiamato alla serietà della nostra vocazione che si incarna nelle Promesse ed è come una consacrazione.
Esaminiamo con attenzione i nostri tralci per vedere se ne abbiamo qualcuno che sfrutta la linfa senza dare frutto perché ciò che è stato tagliato rispunta e la potatura va fatta tutti i giorni.
A chi sto attaccato? Di cosa mi nutro?

Selezionare salva con nome dopo aver fatto clic con il pulsante destro su: Diventare discepoli

 

Posted in Catechesi, Notizie | Tagged , , , , , | Leave a comment

Preghiera Comunitaria del 25 gennaio 2017

Convertiti e riedificherò le tue rovine

Is 58,9-12

Allora lo invocherai e il Signore ti risponderà; implorerai aiuto ed egli dirà: «Eccomi!». Se toglierai di mezzo a te l’oppressione, il puntare il dito e il parlare empio, se offrirai il pane all’affamato, se sazierai chi è digiuno, allora brillerà fra le tenebre la tua luce, la tua tenebra sarà come il meriggio. Ti guiderà sempre il Signore, ti sazierà in terreni aridi, rinvigorirà le tue ossa; sarai come un giardino irrigato
e come una sorgente le cui acque non inaridiscono. La tua gente riedificherà le antiche rovine, ricostruirai le fondamenta di epoche lontane. Ti chiameranno riparatore di brecce, restauratore di case in rovina per abitarvi.

Posted in Notizie, Preghiera | Tagged , , | Leave a comment

Preghiera comunitaria del 30 novembre 2016

Vi voglio figli,  non servi

Gv 8,31-36

Gesù allora disse a quei Giudei che avevano creduto in lui: «Se rimanete fedeli alla mia parola, sarete davvero m by iei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi». Gli risposero: «Noi siamo discendenza di Abramo e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come puoi tu dire: Diventerete liberi?». Gesù rispose: «In verità, in verità vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato. Ora lo schiavo non resta per sempre nella casa, ma il figlio vi resta sempre; se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete liberi davvero.

Galati 4,4-7

Ma quando venne la pienezza del tempo, Dio mandò il suo Figlio, nato da donna, nato sotto la legge, per riscattare coloro che erano sotto la legge, perché ricevessimo l’adozione a figli. E che voi siete figli ne è prova il fatto che Dio ha mandato nei nostri cuori lo Spirito del suo Figlio che grida: Abbà, Padre! Quindi non sei più schiavo, ma figlio; e se figlio, sei anche erede per volontà di Dio.

1 Giovanni 3,18-24

Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma coi fatti e nella verità. Da questo conosceremo che siamo nati dalla verità e davanti a lui rassicureremo il nostro cuore qualunque cosa esso ci rimproveri. Dio è più grande del nostro cuore e conosce ogni cosa. Carissimi, se il nostro cuore non ci rimprovera nulla, abbiamo fiducia in Dio; e e qualunque cosa chiediamo la riceviamo da lui perché osserviamo i suoi comandamenti e facciamo quel che è gradito a lui. Questo è il lsuo comandamento: che crediamo nel nome del Figlio suo Gesù Cristo e ci amiamo gli uni gli altri, secondo il precetto che ci ha dato. Chi osserva i suoi comandamenti dimora in Dio ed egli in lui. E da questo conosciamo che dimora in noi: dallo Spirito che ci ha dato.

Posted in Notizie, Preghiera | Tagged , , , | Leave a comment

Preghiera del 23 novembre 2016

1 Cor 1,26-31:
Considerate infatti la vostra chiamata, fratelli: non ci sono tra voi molti sapienti secondo la carne, non molti potenti, non molti nobili. Ma Dio ha scelto ciò che nel mondo è stolto per confondere i sapienti, Dio ha scelto ciò che nel mondo è debole per confondere i forti, Dio ha scelto ciò che nel mondo è ignobile e disprezzato e ciò che è nulla per ridurre a nulla le cose che sono, perché nessun uomo possa gloriarsi davanti a Dio. Ed è per lui che voi siete in Cristo Gesù, il quale per opera di Dio è diventato per noi sapienza, giustizia, santificazione e redenzione, perché, come sta scritto: Chi si vanta si vanti nel Signore.

Posted in Notizie, Preghiera | Tagged , | Leave a comment