Preghiera comunitaria del 22 aprile 2015

Gesù ci ha detto che lui è venuto per i malati, i peccatori ed è venuto per non perdere nessuno, attirandoci con la pienezza del Suo Amore e prendendosi cura delle nostre cadute e delle nostre piccolezze.
Lui ci implora di fare lo stesso con i nostri fratelli solo così potremo stare alla sua presenza.

“Per amore di Giacobbe mio servo e di Israele mio eletto io ti ho chiamato per nome, ti ho dato un titolo sebbene tu non mi conosca.
Io sono il Signore e non v’è alcun altro; fuori di me non c’è dio; ti renderò spedito nell’agire, anche se tu non mi conosci, perché sappiano dall’oriente fino all’occidente che non esiste dio fuori di me.
Io sono il Signore e non v’è alcun altro.”
 (Isaia 45,4-6)

This entry was posted in Preghiera. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento