Preghiera comunitaria del 22 novembre 2017

Il signore ci libera

Siracide 51, 6-8
La mia anima era vicina alla morte,
la mia vita era alle porte degli inferi.
Mi assalivano dovunque e nessuno mi aiutava;
mi rivolsi per soccorso agli uomini, ma invano.
Allora mi ricordai delle tue misericordie, Signore,
e delle tue opere che sono da sempre,
perché tu liberi quanti sperano in te

Sono venuto a scogliere i vostri lacci e liberarvi dalla rete che vi imprigiona; innalzate la vostra preghiera: io sono sempre in ascolto.

This entry was posted in Notizie, Preghiera. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento