Fotogallery Convegno Generale 2012

Postato da
|
Ecco alcune foto del convegno generale… per chi vuole per un momento ricordarsi come è bello stare insieme per crescere nella fede.

Commenti

  1. Avatar di lucio molinaro

    lucio molinaro

    26 gennaio 2012

    Questo sito mi piace proprio tanto. Davvero un modo sano di usare il web. Grazie a ki lo ha ideato e realizzato (sappiamo tutti di ki si tratta). Ma un grazie speciale al nostro Signore Gesù Cristo ke ci da la gioia di vivere e condividere le meraviglie ke costantemente ed in maniera inesauribilmente nuova riversa nella vita della nostra comunità e nella vita di quanti confidano in Lui. Sono fiero di essere parte di questo corpo nel quale Gesù ha avuto la misericordia di kiamarmi. Grazie a tutti voi fratelli ke con la vostra testimonianza alimentate in me l’entusiasmo di “costruire con Gesù e su Gesù”. A Lui elevo il mio canto, la mia lode, il mio giubilo…………….. ALLELUJA !

  2. Avatar di lucio molinaro

    lucio molinaro

    11 febbraio 2012

    Carissimi fratelli e sorelle, desidero condividere questa mia piccola esperienza.
    Durante le prime settimane di questo nuovo anno sto cercando di ritagliarmi degli spazi di tempo x fare dei dvd del convegno di Montesilvano. Riascoltando così le catekesi fatte mi è sgorgata dal cuore la riconoscenza e la lode a Dio x la cura con la quale guida la comunità attraverso il servizio dei resp. generali. Questa convocazione x me, ma non solo, è stata una forte esortazione a ”rendere sempre + perfetta la nostra vocazione e la nostra elezione”. Mi è piaciuta anke la sequenza con la quale le 4 catechesi sono state fatte: sicuramente non a caso.
    Vincenzo ci ha incoraggiato a non arrenderci davanti alle difficoltà e tentazioni ke sopraggiungono nel cammino di conversione e ci ha dato preziosi consigli su come sostenere il combattimento spirituale, ricordandoci ke la vittoria è già nostra nel nome di Gesù;
    Daniele ci ha fatto riflettere su quelli ke possono essere i tranelli nascosti nella delicata e sensibilissima sfera emotivo-affettiva ke è propria della nostra natura umana, tranelli ke sono un ostacolo alla crescita spirituale della vita comunitaria, ke possono anzi devono essere smascherati e sciolti con l’aiuto di Gesù e la forza dello Spirito Santo;
    Don Livio, come un vulcano in eruzione, ci ha esortato a non ”accontentarci”, a non adagiarci nemmeno su quelli ke possono essere, o sembrare i nostri progressi spirituali, ma soprattutto a non lasciarci scoraggiare dai nostri insuccessi. Con la sua inesauribile capacità di spaziare fra un santo, un padre della chiesa, un maestro della fede, un martire, un saggio di spiritualità, ecc…….ha ravvivato in tutti il desiderio di crescere continuamente nella fede x ricercare quella perfezione evangelica ke è meta ambita da ki ”docilmente”, senza opporre resistenza, si lascia guidare e trasportare dallo Spirito Santo. Sottolineando esplicitamente come la comunità Magnificat sia il posto ideale x tendere verso questa perfezione. (Mi sembra di sentire l’eco del tema del cammino proposto nel 1998/1999: ”SE VUOI ESSERE PERFETTO…………”).
    Giuseppe, col suo mansueto e sempre opportuno umorismo, ci ha ricordato ed indicato nuovamente quella strada ke il Signore ha già tracciato x noi. Ripercorrendo alcune tappe importanti della trentennale storia della ”nostra” (lo scrivo con una nota d’orgoglio personale) comunità e affiancandola ai percorsi fatti da vari personaggi biblici ci ha esortato ad essere quello ke dobbiamo essere, quello x cui Dio ci ha voluti e costituito come corpo. Popolo ke nasce dall’Eucarestia e da Essa attinge entusiasmo e forza x l’evangelizzazione, frutto di una continua Pentecoste. Popolo ke come un unico corpo si muove su quei canali di grazia donati dal Signore, benedetti dalla madre Chiesa e fissati nella Regola, affinkè nessuno possa smarrire la strada. Popolo ke attraverso la lode riconosce e annuncia ke Gesù è il Signore.

    Davvero riconosco quanta misericordia ha avuto il Signore x me concedendomi il privilegio di far parte della comunità Magnificat ed avere la possibilità di godere della grazia ke Egli ha riversato su tutti durante questo convegno. E’ ancora viva l’esperienza di quella forte, intensa, lunga preghiera di lode corale seguita da un canto in lingue ke ci ha fatto pregustare un pezzetto di paradiso. (………..e ke gioia quando senza averla preparata ci siamo trovati a riviverla durante un incontro nel mio cenacolo. La lode corale, il cantare con inni ed in lingue era diventato così interminabile ke i vicini della casa di Pino e Adria nella quale eravamo sono stati costretti a percuotere il muro x farci smettere…………). E’ proprio vero ke quando il Signore si rende vivo e presente non puoi fare a meno di ringraziarlo, di benedirlo con inni di lode e cantici spirituali.

    Tutto questo mi fa sentire amato da te, Gesù.
    Grazie xkè mi hai pensato, xkè mi hai fatto esistere e mi hai destinato a partecipare alla tua gloria nella vita eterna. E grazie ai responsabili generali x come servite questo popolo.
    …………………….IN ETERNO CANTERO’……… Lucio

    Rispondi (0) Preferiti

Aggiungi un commento

Devi essere autenticato per commentare.