Pietro stava ancora dicendo queste cose,
quando lo Spirito Santo
discese sopra tutti coloro
che ascoltavano la Parola

Atti degli Apostoli 10, 44

La Comunità Magnificat, nella propria esperienza di evangelizzazione ha visto tante volte ripetersi scene come quella avvenuta nella casa di Cornelio alla presenza di Pietro che predicava (Atti 10, 34-48) o quella avvenuta dopo l’annuncio di Paolo a Efeso (Atti 19, 1-7), quando cioè lo Spirito Santo scendeva in modo visibile su coloro che ascoltavano la Parola.

È proprio il Seminario di vita nuova nello Spirito Santo che, nella stragrande maggioranza dei casi, permette al Signore di effondere il suo amore su chi vi partecipi.

Il Seminario è un tempo nel quale Dio fa una meravigliosa opera di rinascita per tanti fratelli e sorelle.

Gesù, parlando con Nicodemo in quella notte in cui s’incontrarono, alla sua domanda «Come può un uomo nascere quando è vecchio?», rispose: «In verità, in verità ti dico, se uno non nasce da acqua e da Spirito, non può entrare nel regno di Dio» (cfr. Giovanni 3, 4-8).

Il rinnovamento carismatico, fin dal suo sorgere nella Chiesa Cattolica, è diventato, in qualche modo, testimone privilegiato di quella nuova nascita, che Dio opera attraverso uno strumento semplice, messo nelle mani di povere persone dotate di un’unica indispensabile caratteristica, aver vissuto la stessa esperienza. Lo strumento è il Seminario di vita nuova nello Spirito Santo, le povere persone sono anche i membri della Comunità, l’esperienza è quella di essere travolti dall’Amore stesso di Dio: lo Spirito Santo.

L’aver fatto l’esperienza dell’effusione dello Spirito Santo è condizione indispensabile per appartenere alla Comunità Magnificat.

Struttura del Seminario

Nel corso di tanti anni la Comunità ha dato vita a centinaia e centinaia di seminari, usando molte formule diverse, dal corso settimanale che dura circa tre mesi a quelle residenziali di tre giorni, ma ciò che lo contraddistingue davvero è la sua sostanziale struttura: un annuncio fondamentale della fede e una preghiera sulle persone perché ricevano l’effusione dello Spirito.

I temi che si annunciano in modo semplice e gioioso sono quelli del kerygma:

1. Dio ti ama

2. Il peccato e le sue conseguenze

3. Gesù è la salvezza

4. Gesù Cristo è il Signore

5. La promessa dello Spirito

Questi annunci vengono offerti per mezzo di catechesi e affiancati dall’ausilio di altri incontri animati da membri della Comunità allo scopo di favorire la massima apertura dei partecipanti all’opera dello Spirito Santo.

Preghiera d’effusione

Al termine dell’annuncio kerygmatico, su tutti i partecipanti al seminario che lo desiderino, si fa la preghiera per ricevere l’effusione dello Spirito Santo, nella quale – alle persone che la ricevono – accadono una infinità di cose diverse, tante quante sono le persone stesse. Ma – per ciascuno – vi è una certezza: «Dio c’è e mi ama!».

Fondamenti teologici

Per comprendere la natura teologica del Seminario di vita nuova nello Spirito Santo e dell’esperienza della effusione dello Spirito offriamo qui due documenti di padre Raniero Cantalamessa: il testo di un suo insegnamento in merito, risalente agli anni Ottante e una catechesi che egli ha rivolto alla Casa Pontificia nella Quaresima 2021.

Riflessioni Teologiche sull’effusione – padre Raniero CantalamessaDownload