Pubblicazioni

Domenica 23 marzo 2014

Si è tenuta oggi, presso il Seminario Diocesano di Cassano Allo Ionio, la Giornata Comunitaria mensile delle Fraternità.

Tema del giorno : “L’Eucarestia ci educa all’ascolto”.

Per ciascuno di noi il dono di Dio è l’incontro con Gesù.

Si è meditata la lettera di Giacomo al capitolo 1 versetti 18-25.

“Fratelli miei, ognuno sia pronto ad ascoltare, lento a parlare, lento all’ira”.

La Radice del silenzio, dal termine ebraico, “Assurdo”.

In S. Francesco d’Assisi il suo parlare non è mai stato un discorso di brani biblici, ma nei suoi discorsi era trasparente la presenza di Dio, nella naturalezza con cui si esprimeva.

Lenti all’ira: “…non compie ciò che è giusto davanti a Dio”

L’ira di Dio e l’ira dell’uomo.

L’ira di Dio: Espressione della Giustizia di Dio; ne è la sua manifestazione, il suo compimento; è la distruzione del male e dono del bene. Non condanna la persona ma condanna il male che usa la persona.

L’ira dell’uomo: non toglie il male e dona il bene, ma distrugge la persona.

Differenza tra Insegnante e Maestro:

Insegnante: è colui che fa prendere la penna, aprire il libro e spiegare ciò che viene letto;

Maestro: è colui che fa deporre la penna, chiudere il libro e ci educa all’ascolto.

Gesù sulla croce vive il silenzio cioè “l’Assurdo”; non ode più la voce del Padre “Mio Dio, Mio Dio perchè mi hai abbandonato?”. Però si abbandona fiducioso nelle mani del Padre.

Senza silenzio non si ascolta, non si riceve la parola.

S. Agostino diceva : “Quando il Verbo di Dio cresce le parole dell’uomo vengono meno”

This entry was posted in Fraternità di Cassano. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento